lunedì 7 giugno 2021

L'inventore della prima accademia letteraria d'Italia

Se penso a una Accademia letteraria, la prima che mi viene in mente è quella della Crusca. Non credo tuttavia che l’inventore di essa sia lo stesso che cito in questo articolo. Giacomo Allegretti: l’inventore della prima accademia letteraria d’Italia. 

 

Da quello che sono riuscito a trovare, Giacomo Allegretti, l’inventore della prima accademia letteraria d’Italia - Record culturale che ho preso a riferimento per la mia rubrica - sembra essere uno di qui personaggi da leggenda e mi domando se non ci sia in giro qualche libro che parla di questo soggetto e che dia notizie più approfondite e precise. 

Si sa che venne al mondo a Forlì qualche anno prima del 1326, ma non ho trovato una data precisa a supporto. 

Era figlio di Leonardo Allegretti, un giudice forlivese che parteggiava per i Guelfi. La sua famiglia faceva parte della nobiltà cavalleresca il cui capostipite era Mazzone Allegretti, un nobile che ebbe modo di partecipare anche alla Prima Crociata in Terra Santa

Giacomo iniziò la sua carriera letteraria nel 1357 come lettore di filosofia a Bologna

Tra il 1358 e il 1365 si trovò poi a Firenze a trattare di logica, dialettica e filosofia. 

E finalmente nel 1370 a quanto pare fondò la prima accademia letteraria d’Italia coinvolgendo un gruppo di letterati ed intellettuali del periodo. 

Nella lista c’erano personaggi come Francesco dei Conti di Calbolo, Azzo e Nerio Orgogliosi, Giovanni de' Sigismondi, Andrea Speranzi, Rinaldo Arfendi, Valerio Morandi, Giovanni Aldrobandini e Spinuccio Aspini e Paolo Allegretti

L’accademia si riuniva nella villa dello stesso Allegretti. 

La vita di Giacomo fu molto avventurosa ttuavia e nel 1376, per motivi politici, la famiglia Ordelaffi, il signore di Forlì che parteggiava con i ghibellini, lo costrinse all'esilio. 

Giacomo e suo fratello Giovanni fuggirono dunque a Rimini

Ci restò poco tempo e venne richiamato a casa dall'esilio. Ma le beghe politiche continuarono a influenzare la sua vita. 

Nel 1385 fu di nuovo coinvolto in una lite con i membri della famiglia Ordelaffi e fu di nuovo costretto a fuggire a Rimini dove divenne precettore del giovane Carlo Malatesta e medico di corte. 

Fu in questo periodo che fondò una nuova scuola, l'Accademia dei Filergiti, questa volta a vocazione letteraria e scientifica. 

Insomma Giacomo Allegretti, astrologo, medico e scrittore, non fu un personaggio di piccola fama tra i suoi contemporanei e sebbene la sua accademia non abbia restituito un nome preciso nella ricerca mi piace considerarla un qualcosa di reale e non solo un’entità fantastica.

 

“Grazie per la lettura"

 

Immagine - “Scuola di Atene” di Pubblico Dominio 

 

Fonti: 

- Giacomo Allegretti 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy