domenica 10 maggio 2020

Il piacere fastidioso del cibo

Arte - Nino di Mei
Lo scrittore di fantascienza e saggista Isaac Asimov scrisse che se fosse esistita una prima legge della dietetica sarebbe stata: “se il sapore è buono, a te fa male.”, Ecco mi è basta questo spunto per il mio spuntino letterario. Non fatevi ingannare dal titolo il piacere fastidioso del cibo, seguitemi e continuate a leggere e capirete cosa voglio dire. 


Lo spuntino letterario di questo articolo mi è stato suggerito dallo scrittore di fantascienza ( anche se era molto di più) Isaac Asimov. Ho letto da qualche parte la citazione che ho inserito nel paragrafo iniziale e ho pensato di servirmene. Certo non si parla di leggi della robotica e forse non c’è neppure una prima legge della dietetica ma quando parte l’ispirazione… 

Certo in alcuni casi ho esagerato con abbuffate e cose del genere e sono stato male ma non per l’alimento in sé. Sono stato male soltanto perché avevo mangiato troppo. Ma non ricordo in vita mia di essere stato intollerante a qualche alimento e non posso dire nulla in merito al detto “se il sapore è buono a te fa male.”

Però negli ultimi anni ho capito di aver qualche problema con le cipolle. E io adoro le cipolle. 

Che qualcosa con loro non andasse mi era già passato nella testa un paio di anni fa, quando avevo affettato mezza cipolla cruda e l’avevo sistemata, con del formaggio, in un panino, sulla falsariga di un racconto di Hemingway con protagonista Nick Adams

Quella volta avevo avvertito di crampi allo stomaco un paio di ore dopo. Mi era sembrato normale accusare la cipolla, ma il piacere era stato troppo per prenderlo seriamente. 

Pochi giorni fa, però, mi è capitato con la peperonata, ma non sono i peperoni il problema. Non lo sono per niente. È di nuovo la cipolla. È la cipolla che ci metto assieme a creare problemi al mio stomaco. 

E io adoro la cipolla. 

L’adoro cucinata in tutte le salse. Adoro le cipolle anche al forno e mi dà fastidio scoprire che a me fanno male. 

Magari è solo una sensazione. Magari è tutt’altro, ma non vorrei farmi condizionare e guastare i miei gusti a tavola. E voi avete qualche alimento che non tollerate? 



“Grazie per la lettura” 


P. S. - Anche il cocomero o cetriolo crudo mi crea dei problemi, ed è un altro ortaggio che quando compare in tavola non riesco a non affettarlo nell’insalata mista, sapendo che ha un conto da pagare.

4 commenti:

  1. Magari è la peperonata a essere pesante, anche se magari piaceva a Hemingway

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante, ma propendo per la cipolla.
      Grazie Ernesto

      Elimina
  2. Io adoro la cipolla,sarebbe un problema se dovessi ( un giorno) rendermi conto che mi crea problemi 😨

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai come me, non ci fai caso e scrivi un articolo per il blog
      Grazie Marina

      Elimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy