venerdì 20 dicembre 2019

C’erano una volta cinque social network

Mi è capitato di rileggere un mio vecchio post risalente al 2013, dal titolo La classifica dei miei social network. Elencavo i social e le piattaforme che più usavo allora. Nel giro di sei anni si sono dimezzati e diversi di questi sono spariti del tutto e non soltanto dai miei utilizzi. Oggi vi segnalo cinque social network che non uso più, anche perché in alcuni casi non esistono più. 

1 - Google Plus: è stato un social network gratuito creato da Google Inc. nel 2011. Possedevo un account profilo e anche una pagina. Per molto tempo l’ho considerato un punto di forza del mio blog, dal momento della sua entrata in servizio sino almeno al 2016. Le soddisfazioni non mi sono mancate. Era un portento all’inizio e ancora mi chiedo cosa l’abbia destinato a chiudere la scorsa primavera. 

2 - FriendFeed: era un servizio web che consentiva l'aggregazione in tempo reale degli aggiornamenti provenienti da reti sociali, blog, tumblelog o più in generale da qualsiasi servizio che renda disponibili i propri contenuti tramite feed RSS o Atom. È stata la prima tipologia di social di cui mi sono servito ma confesso che non mi ha mai portato grandi vantaggi. Qualcuno diceva che era ottimo prima dell’esplosione di facebook. 

3 - Tumblr: è una piattaforma gratuita che consente di creare un tumblelog offrendo sia la piattaforma software sia lo spazio web necessario. Attualmente è la forma di blogging più diffusa al mondo. Avevo creato un blog in Tumblr e per un paio di anni me ne sono servito, ma lo usavo per veicolare traffico al blog Otium e non sempre mi portava quell’obiettivo ma era molto divertente e a volte è stato una vera fonte di ispirazione (un po’ come oggi). 

4 - Myspace: è stata una comunità virtuale o più precisamente una rete sociale creata nel 2003 da Tom Anderson e Chris DeWolfe. Offriva ai suoi utenti blog, profili personali, gruppi, foto, musica e video. Ma ne sono servito per qualche tempo, l’ho abbandonato quando ho creato il blog e non ne ho più fatto uso. Il mio racconto Anche gli alieni usano facebook è ispirato un pochino a esso. 

5 - Netlog: era un sito belga di social networking che si rivolgeva in particolare alla gioventù europea. Dovevo avere un profilo da qualche parte ma non ricordo più dove. Non so con quali credenziali accedevo. L’ho usato un paio di volte sole senza capirne effettivamente il motivo. 


 “Grazie per la lettura”

10 commenti:

  1. LA scomparsa di google plus è stata per me un brutto colpo: quasi metà delle visite al mio blog arrivava da lì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I primi anni mi aveva aiutato con l'Authorship e molte altre bella cose con l'indicizzazione

      Elimina
  2. Ciao Ferruccio mi spiegherai gentilmente come funziona Tumblr, io lo uso sall'app del cellulare, ma come cavolo funziona? Ammetto che i social in generale mi piacciono poco. Questo comunque mi sembra avere un utenza straniera, di italiani non ne ho visti, ma forse è il male minore. Ho anche postato qualcosa, adesso ti cercherò. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tumblr è qualcosa di più di un vero social, è un blog vero e proprio e una piattaforma molta diffusa all'estero. Io non ce l'ho più.
      Grazie Anna

      Elimina
  3. Quando il dirigente di Google che diresse la creazione e lo sviluppo di Google+ lasciò l'azienda cominciò il declino. La ragione ufficiale per la chiusura è stata che avevano trovato problemi di sicurezza ma puzza tantissimo di scusa. Per chi lo sapeva usare era una notevole fonte di traffico!

    In generale, guardare indietro nel tempo mostra quanto siano cambiati i social network tra chiusure, trasformazioni e nuovi arrivati che cercano di trovare utenti. Chissà cosa ci aspetterà fra altri sei anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie stesse considerazioni fai con questo commento.
      Grazie Massimo

      Elimina
  4. Mai usato social di nessun genere, ma commento soltanto questo blog in fondo
    Alessia

    RispondiElimina
  5. Era molto carino Myspace, peccato sia andato a scomparire.

    RispondiElimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy