domenica 13 ottobre 2019

Gli spuntini letterari più apprezzati

Suppongo di aver cominciato a usare l'etichetta Spuntino letterario un anno fa con il post I maccheroni di Giovanni Boccaccio. Posso sbagliarmi ma penso a quella data perché dopo allora tutti gli articoli postati di domenica appartengono a quella particolare categoria. Prima di allora ne compaiono diversi in maniera saltuaria, segno che li ho corretti quando mi sono passati davanti. Lo devo fare con un bel po' di articoli. Oggi però segnalo quelli che sono gli spuntini letterari più apprezzati in termini di visite. 

Sapete che da tempo sono in ballo nel migliorare l'uso delle etichette. Una cosa che voglio fare consiste nel voler sostituire tutti i post creati con l'etichetta Cucina con la voce Spuntino Letterario

Una volta fatto questo non dovrò fare altro che aggiornare e sistemare la pagina statica relativa. Un lavoraccio, lo so bene. Ma qualcuno lo deve fare. 

Devo intervenire su qualcosa come 315 articoli e per ora ne ho fatto soltanto una settantina. Ma poco alla volta il lavoro prosegue e prima o poi completerò il tutto e realizzerò la pagina statica che davvero desidero. 

Intanto rivedo e rileggo vecchi articoli. Alcuni sono vecchi di anni e provo un po' di nostalgia ogni volta che mi ritornano davanti agli occhi. In alcuni casi correggo refusi, a volte correggo frasi. In alcuni casi cambio anche le immagini. In altri correggo problematiche legate più che altro all'aspetto tecniche: formattazione del testo. 

Ogni volta però trovo qualcosa che mi rende orgoglioso di aver scritto certi articoli. Ne sono così fiero che ho pensato di arricchire la tavola odierna con l'evidenziare e il segnalare quelli che al momento hanno avuto il maggior numero di letture (tra quelli che hanno l'etichette spuntino letterario). 


Non a caso ho intitolato il post I miei spuntini letterari più apprezzati. Ho ripreso i primi dieci: una top ten.

Risulta evidente il peso che hanno certi articoli legati al mondo del farwest. Articoli che hanno riscosso e riscuotono ancora molto successo. 

Dategli un'occhiata se ne siete all'oscuro. C'è tanto per riempire la pancia: e non solo dal punto di vista letterario. 

- Sur le pont d'Avignon... con Petrarca 
- Il sushi o lo sushi di J.K. Rowling 
- Gli spaghetti di Ungaretti 
- Pane, letteratura e blog 
- L'ode alla cipolla di Pablo Neruda 
- Il cibo dei nativi americani 
- Cibo Western 
- A pranzo con Kit Carson 
- Elogio della pasta 
- Cinque alimenti di cui non posso fare a meno 


"Grazie per la lettura"

2 commenti:

  1. il giro tra i post dedicati al west è davvero appetitoso

    RispondiElimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy