mercoledì 14 agosto 2019

I lettori di piena estate

Da quando mi sono deciso a usare il blog seriamente - più o meno dalla fine del 2010 - non ho mai smesso di pubblicare un articolo al giorno. E credo che non smetterò tanto facilmente. Adesso non posso non dire grazie anche ai lettori di piena estate. Devo ringraziare coloro che pure in queste giornate torride trovano un momento per leggere i miei post: sono loro sopratutto che mi stimolano a scrivere in questi giorni a cavallo di Ferragosto. Dovete infatti sapere che i primi tempi pensavo che l'estate fosse deleteria per un blog... 

La prima estate del mio blog fu molto delicata. Lo ricordo molto bene. Qualcuno mi disse che di solito nei mesi estivi e sopratutto durante il mese di agosto si andava incontro a un crollo delle visite e non fosse il caso di perderci del tempo e del lavoro. 

Ora, pensando che allora sul mio blog passavano al massimo una cinquantina di lettori nell'arco di una giornata, era del tutto naturale che mi facessi delle domande e mi chiedessi se fosse il caso di fare come molti altri blogger e seguire la prassi della chiusura estiva. 

Non l'ho mai fatto, neppure in quel primo anno di blogging. 

Nel mese di agosto del 2010 saltai un paio di giorni per motivi di carattere tecnico e per cause di forza maggiore, ma devo anche ammettere che quell'anno e neppure in seguito non ho mai colto e notato un significativo crollo delle interazioni rispetto ad altri periodo dell'anno. 

Anche in queste ore, in questi giorni, in queste settimane, per qualcuno i periodi più delicati per un blog, i lettori non mancano

La prova è l'immagine che ho allegato. L'immagine di uno screenshot di analityics ricavato alle nove del mattino di ieri. Avevo già centinaia di visite e un engagement simile si è protratto sino a tarda sera. E pure nei giorni precedenti non era diversa la situazione.

Per questo, oggi, mi sono preso la briga di creare questo piccolo post di ringraziamento. Mi sembra doveroso. 

Un post dedicato a coloro che anche durante le vacanze trovano un momento per me in qualsiasi posto si trovino: spiaggia, sentieri di montagna, laghi, fresche colline, boschi solitari e torride città... 

Questo post lo dedico a coloro che trovano un momento con il cellulare, con il computer... 

Lo dedico a tutti coloro che trovano un momento per lasciare un segno del loro passaggio, tramite un commento, oppure tramite una piccola spunta su un social dove ho condiviso i miei contenuti, o magari tramite un messaggio con la posta elettronica. 

Insomma i modi in cui mi fate capire che sono vivo e vegeto sono tanti e io me ne accorgo. 

"Grazie per la lettura"

12 commenti:

  1. Un premio al tuo lavoro

    RispondiElimina
  2. Quando i lettori sanno che pubblicherai articoli anche in questo periodo è decisamente più probabile che vengano a leggerli. Certo, per qualche giorno possono essere in giro per il mondo ma sospendere le pubblicazioni ha un effetto molto più negativo.

    RispondiElimina
  3. Sei piu' vivo che mai Ferruccio!!Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Grande Ferruccio, buon ferragosto

    RispondiElimina
  5. Tra quei lettori ci sono pure io
    Alessia

    RispondiElimina
  6. Ci sono anche io. In casa sono andati a dormire, ed io approfitto per leggerti. Complimenti per il tuo impegno.

    RispondiElimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy