sabato 18 maggio 2019

Arte Mariana in vetrina

Più di una volta, sul mio blog, in varie circostanze, ho accennato agli aspetti rituale della religione legati alla mia vita, specialmente quelli vissuti da ragazzino. Ho ancora ben in mente l'importanza che aveva il mese di Maggio. Mese Mariano per eccellenza, quando ogni sera la gente si trovava attorno alle varie cappellette votive disseminate nel territorio comunale a pregare. Ecco il perché di un mio post per parlare di arte Mariana. In vetrina ovviamente... 

Immagino che quando mio padre era un bambino, la religione, dalle mie parti, fosse molto più vissuta e rituale di quella conosciuta ai miei anni da bambino e lo sia stata molto, molto di più rispetto ai tempi attuali. Ne sono più che sicuro e dico questo essendo anche suffragato dal fatto che l'arte di mio padre ritrae molti aspetti della vita religiosa, segno dell'importanza che ha rivestito per lui. 


Ci sono infatti molte opere che ritraggono Gesù Cristo in vari contesti, opere che ho già postato in altri articoli, facilmente rintracciabili sul blog con una semplice ricerca. 

Ci sono poi opere che ritraggono Processioni Religiose, anche questi credo rintracciabili tra i vari articoli della mia piattaforma e naturalmente molti lavori che ritraggono la Madonna

Aspetto che ha suggerito questo post, visto che mai ho segnalato e citato e mostrato questi lavori. 

Come è evidente non mi voglio addentrare in questioni puramente religiose. Ma voglio soltanto mostrare alcuni lavori che raffigurano Maria

Come al solito ne ho scelti tre, tre, fra i primi che mi sono ritrovato tra le mani, ognuno diverso dall'altro come tecnica di realizzazione: un olio su tela, un disegno a china e un ritratto su legno. 


La resa fotografica delle immagini non è ottimale, me ne rendo conto, ma la colpa è da attribuire al sottoscritto. Solamente al sottoscritto. Forse potevo fare meglio, ma solo sino a un certo punto. La mania di cogliere l'attimo e il poco tempo a disposizione e sopratutto i mezzi tecnici che ho in mano non mi permettono al momento risultati migliori. 

Dopotutto ritengo che solo l'insieme di diversi fattori siano in grado di trasmettere esattamente il valore artistico rappresentato e per coglierne veramente ciò che voglio dire sia necessario toccare con mano queste opere. sia insomma necessario vederli dal vivo e respirare l'odore che hanno toccandoli per mano. 

Anche questo è tuttavia un limite mio e studierò il modo per superarlo e rendervi davvero partecipi il prima possibile... 


"Grazie per la lettura"

4 commenti:

  1. Affascinanti lavori

    RispondiElimina
  2. Bellissimi! Il primo poi è quello che mi piace di piu'. Una curiosità, ma quanti quadri, disegni, ha fatto tuo papà? Ne vedo sempre di nuovi, e tutti belli! Una famiglia di artisti, complimenti Ferruccio, anche per come li racconti. Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, molti sono in giro, in casa di privati.
      Ora mi sono rimasti un centinaio di opere a olio, una cinquantina di acquerelli e centinaia di disegni di vario genere e vario formato
      Un salutone

      Elimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy