martedì 16 aprile 2019

Non m'importa nulla di Mark Zuckerberg

Domenica c'è stato un down sulle piattaforme di Mark Zuckerberg. Per due o tre ore i vari Facebook, Instagram e WhatsApp hanno smesso di funzionare. Naturalmente me ne sono accorto quando ho visto le pagine che non si caricavano. Naturalmente ho notato l'ironia o meglio il sarcasmo su Twitter. Ma detto tra noi non mi è importato un fico secco. La verità è che non m'importa nulla di Mark Zuckerberg e dei suoi servizi, visto che il mio blog viene visto lo stesso, anche senza il suo aiuto. 

Cinque anni fa probabilmente se facebook mi avesse lasciato a piedi per qualche ora sarei andato in escandescenza. Mi sarei fatto un sacco di menate, me la sarei presa con Zuckerberg e cose del genere. Cinque anni fa, forse anche sei o sette, mi sarei visto male. 

Ora non mi importa un tubo. Per me Zuckerberg può chiudere domani mattina. Ormai non mi servo più in maniera sconsiderata alla mensa di Mark


Uso le pagine facebook per abitudine più che per un vero riscontro pratico e dopotutto danno ancora un certo servizio dal punto di vista professionale. Ma per il profilo siamo davvero alla frutta. Spesso sono tentato di chiuderlo il profilo. Non serve più a nulla se non a spettegolare e altri social più professionali come linkedin sono dieci volte più efficaci. 

Nel giro di un paio di anni, da quando ho smesso di postare sciocchezze, le interazioni sono andate a picco e ora come ora un link al mio blog o a qualcosa che ritengo interessante viene affossato inesorabilmente. 

Certo non è un qualcosa che rimpiango. 

Detto tra noi i profili facebook servono solo a fare fuffa e se non si vuole correre il rischio di rimanere penalizzati per le proprie attività conviene non perdersi in stupidate da social ma sfruttarli per quel che possono dare se c'è un interesse professionali. 

Più o meno la stesso comportamento lo uso con Instagram e Whatsapp... 

Con il primo ho un profilo che cresce giorno dopo giorno, senza neppure usarlo, e questa la dice tutta sull'attenzione che ci mette che lo usa. per il secondo ho un'avversione totale, come ho un'avversione totale con chi passa il tempo a digitare sopra un cellulare... 

Insomma non mi imposta nulla di Mark Zuckerberg e delle sue piattaforme. 

Se domani mattina o dopodomani o il giorno di Pasqua, facebook non ci fosse più, neppure avrei un sussulto e pensate che sono trascorsi solo una mezza dozzina di anni da quando pensavo che fossero un nuovo eldorado. 


"Grazie per la lettura"

12 commenti:

  1. Io neanche me ne sono accorto. Ero con amici, in carne ed ossa... ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un paio di anni ancora e per Zuck e i suoi influencer le cose cambiano

      Elimina
  2. Mai usato facebook
    Alessia

    RispondiElimina
  3. A me spiacerebbe perché frequento alcuni gruppi interessanti tra cui quelli dedicati alla fantascienza che tra l'altro portano anche visite al mio blog. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pagine e gruppi danno dei risultati. Purtroppo vedo male il profilo, riferito a se stesso
      Grazie Massimo

      Elimina
    2. Anch'io il mio profilo personale lo considero sempre meno. Se sono ancora su facebook è perché ho anche un profilo professionale, blindatissimo, che viceversa mi è molto utile. Più utile dell'inutile twitter, in ogni caso.

      Elimina
    3. Per pagine e gruppi serve ancora, ma per il like alla fine. Be' twitter non è molto più avanti. Grazie Ivano!

      Elimina
  4. Neanche io mi sono accorta che non funzionavano piu' le sue piattaforme, l'ho appreso dal telegiornale. Io posto l'articolo e so che i miei amici di solito lo vanno a vedere e stop. A parte la schifezza che è diventato, ha un algoritmo, che gli articoli li fa vedere molto poco, se posto una foto, gira molto di piu'. Lo sai Ferruccio su queste piattaforme sono d'accordo con te al 100% Un saluto!

    RispondiElimina
  5. Niente non me ne sono accorta, ma tendo ad essere distratta: non non rende molto facebook come strumento di diffusione di contenuti in effetti. Lo avevo notato: me lo confermi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passare i contenuti del blog sul profilo, ormai è inutile: vengono affossati

      Elimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy