martedì 23 aprile 2019

Mai letto Terry Pratchett?

Nino di Mei - Painter
Pochi giorni fa mentre cercavo spunti per i Record Culturali mi è uscito il nome dello scrittore inglese Terry Pratchett: l'autore de' Il colore della magia e de' La luce fantastica. Pensavo di poterne fare un post per i miei lunedì legati ai record culturali, ma è andata male. Male sino a un certo punto, perché si tratta di un autore che non ho mai letto e quindi perché non farne un'inchiesta? 

Ogni giorno mi esce il nome di un autore sconosciuto. Un po' come questo Terry Pratchett. Non lo avevo mai sentito nominare questo scrittore inglese e sono rimasto davvero sorpreso quando ho scoperto le vendite, le traduzioni e tutte le altre cose che ci sono attorno ai suoi libri. Opere legate alla Serie del Mondo Disco

Mi pare ovvio che il tipo di tematica che usa per le sue trame e il genere stesso della sua narrativa non sono tra quelli che sono solito apprezzare, ma quando i numeri di un autore sono così importanti... quando i riconoscimenti attorno alla sua opera sono così consistenti e rilevanti qualche domanda in merito si è portati a farsela. 

Naturalmente non ho il coraggio di divulgarmi oltre. 

Se volete e se conoscete l'autore vi prego perciò di lasciare un aiuto con un piccolo contributo nei commenti. Magari mi interesserò maggiormente alla sua opera e magari ne parlerò ancora... 

Per ora mi limito a lasciare lo spazio alle righe sull'incipit di uno dei suoi romanzi... 

In un remoto scenario multidimensionale, in un piano astrale mai destinato a volare, le volute di foschia stellare ondeggiano e si dividono... 

Guarda... 
Viene A'Tuin la Grande Tartaruga, nuotando lenta nel golfo interstellare, le membra poderose ricoperte d'idrogeno ghiacciato, l'enorme carapace antico bucherellato da crateri di meteore. Con occhi grandi come il mare, incrostati dai reumi e dalla polvere di asteroidi, fissa la Destinazione. 
Nel suo cervello più grande di una città, con lentezza geologica, pensa soltanto al Peso. 
Naturalmente la maggior parte del peso è sostenuta da Berilia, Tubul, Gran'T'Phon e Jerakeen, i quattro giganteschi elefanti sulle cui larghe spalle color delle stelle riposa il disco del Mondo, inghirlandato alla sua circonferenza dalla lunga cascata e sormontato dalla volta celeste del Cielo. 
Terry Pratchett - Il colore della magia 


"Grazie per la lettura" 

N. B. - Le case di gomma o le case magiche di Nino di Mei: non so se possono avere assonanza con il post, spero di sì.

14 commenti:

  1. Buongiorno,
    di TP ho letto più volte la trilogia dei "Niomi", una favola per adulti ironica (come credo tutta la sua opera) che nel terzo capitolo diventa poetica
    RG

    https://it.wikipedia.org/wiki/Terry_Pratchett#Serie_del_Piccolo_Popolo

    RispondiElimina
  2. Ho letto pochissimo di lui perché la serie del Mondo Disco è lunga e ha scritto molte opere fantasy, che non è il mio genere preferito. Ho finito per leggere soprattutto opere che ha scritto in collaborazione come Buona "Apocalisse a tutti!" (con Neil Gaiman) e ho iniziato la serie della Lunga Terra scritta con Stephen Baxter (in realtà più da quest'ultimo visto che è iniziata quando la salute di Pratchett era ormai in serio declino e continuata dopo la sua morte).

    RispondiElimina
  3. Ho sempre voluto leggerlo di più, ma non ho mai avuto occasione. Di suo però ho Buona Apocalisse a Tutti, che tra l'altro è uno dei miei romanzi preferiti. L'ha scritto insieme Gaiman. Super consigliato ;)

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaiman non mi esalta ma i consigli sono semrpe ben accetti, grazie Davide

      Elimina
  4. Buona Apocalisse a Tutti è bellissimo, ma quando volevo affrontare altro di suo, ho scoperto che editorialmente parlando è un autore piuttosto maltrattato in Italia, tanto che molte sue opere non sono nemmeno state tradotte.
    Ciò mi ha bloccato fin da subito dal procurarmi la serie dedicata a Mondo Disco.

    RispondiElimina
  5. Lo conosco di nome, ma non l'ho mai letto. Penso sia un po' dissacrante, specie in alcune opere.

    RispondiElimina
  6. Ho letto tanti anni fa "A me le guardie!", ma non m'è piaciuto per niente. Non amo i romanzi umoristici, anche perché non mi fanno ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente anch'io non vado pazzo per i romanzi umoristici.
      Grazie Daniele

      Elimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy