mercoledì 27 febbraio 2019

Il blog è aiuto

Ho sempre considerato il blog una forma di aiuto. Un aiuto agli altri e un aiuto a se stessi. Per me la gestione del blog non deve esulare da questi due presupposti. Se non c'è aiuto non c'è blog, con tanti saluti a tutti. 

Non so a cosa possa servire un blog che non è in qualche modo di aiuto a chi legge o a chi cerca qualcosa in rete e nel web. Purtroppo mi rendo anche conto di quanto sia difficile e complicato portare avanti propositi simili, ma dovrebbe essere il principio di ogni blogger e di ogni persona che si interessa a questi aspetti legati alla comunicazione. 

Insomma ogni volta che si pubblica un articolo e un post, bisognerebbe chiedersi se in qualche modo possa servire a qualcosa. Vuoi per questioni tecniche, vuoi per questioni economiche e perché no per questioni culturali e artistiche

Ogni volta che si scrive, un domanda del genere bisognerebbe farla. Ogni volta che si scrive e si mette in rete qualcosa bisognerebbe domandarsi se quello che si sta facendo può essere di aiuto e di servizio a qualcuno. Questo è lo spirito giusto del blogger ma capisco che non è per nulla facile avvalorarlo... 

Sin dai primi anni, tuttavia, ho cercato di seguire questi principi. Magari all'inizio lo facevo senza saperlo e del tutto inconsciamente ma non mi sono mai risparmiato nel dedicare spazi a chi mi veniva naturale dedicarli e a chi me lo richiedeva espressamente. Ovviamente quando il messaggio da veicolare era in linea con le tematiche del mio blog - non ho mai aiutato i siti di scommesse... 

Per molto tempo ho regalato libri e ho regalato buoni amazon a chi si affacciava sulla mia piattaforma e non è escluso che in futuro possa regalare ancora qualcosa di simile. 

Dopotutto mi piace e mi riempie di orgoglio essere contattato da qualcuno soltanto perché ha trovato sul mio blog ciò che cercava. Ho piacere quando qualcuno si interessa al mio lavoro e ai miei contenuti e mi chiede di collaborare per un progetto. Ho piacere quando le mie cose vengono condivise perché danno del valore. 

Non ho dubbi: il blog deve essere un aiuto per chi cerca delle cose specifiche. Il blog deve essere di aiuto a chi vuole essere sereno con una sana lettura. Il blog deve essere di aiuto a chi è in cerca di soluzioni a un determinato problema. Il blog deve essere di aiuto a chi cerca di colmare delle lacune in un determinato campo. 

Il blog deve essere di aiuto sempre. 

Sempre. 


"Grazie per la lettura"

12 commenti:

  1. Concordo Ferruccio, quando faccio un articolo penso cosa cercherei io e che risposte vorrei avere. Ma come dici tu non è sempre facile, ma ci si prova! Una buona giornata Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il blog quando diventa un servizio e un aiuto, porta anche un tornaconto.
      Grazie Anna, buona giornata a te.

      Elimina
  2. Nel tuo caso mi pare di sì
    Alessia

    RispondiElimina
  3. È quello che penso anche io, e che purtroppo ritrovo sempre meno...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli ultimi tempi non trovo più questo aspetto: mi spiace anche a me.
      Grazie Moz-

      Elimina
  4. Il blog è aiuto quando i valori in cui crede il blogger hanno una chiave di lettura capace di aprire la porta della cultura,anche del più semplice lettore!

    Essendo semplice lettrice ho sottolineato tutti i punti del suo post in cui l'aiuto esiste!

    Buona serata

    L.

    RispondiElimina
  5. Non l'avevo mai vista sotto questo aspetto, veramente: ho sempre pensato al blog come ad uno spazio di espressione personale, che sì potrebbe anche essere di aiuto nel senso che arricchisce il lettore di un punto di vista originale sulla tematica trattata, ma non si pone necessariamente come un servizio da offrire a qualcuno. Potrebbe rappresentarlo, ma dipende. Comunque trovo interessante il tuo punto di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho mai visto sotto il puro aspetto personale, e quando qualcuno ha mostrato un apprezzamento non formale mi ha sempre ispirato a fare meglio

      Elimina
  6. Sono d'accordo con te. Posso non riuscire a raggiungere l'intento, naturalmente, ma dentro di me è chiaro che il blog deve essere un servizio, magari anche soltanto per chi ha bisogno di compagnia, ma non in modo vuoto, come succede nelle trasmissioni radiofoniche dove bisogna parlare e parlare solo per riempire il tempo. Per quello c'è già il silenzio. Ma se è blog, che sia di aiuto.

    RispondiElimina

Questo blog ha i commenti in moderazione.

Info sulla Privacy