martedì 6 novembre 2018

Il blog è lo specchio di chi lo anima

Nel commentare il post di un blogger qualche giorno fa ho usato la frase: Il blog è lo specchio di chi lo anima. Credo sia stata una frase suggerita dal subconscio più di ogni altra cosa, ma non ho impiegato molto a capire che poteva essere un ottimo spunto per redigere un articolo in tempi successivi. Ho fatto qualche riflessione e ora, infatti, eccomi qui. 

Magari è un po' pretestuoso ma credo che ci sia sotto qualcosa di vero nella frase che ho usato come titolo a questo articolo: Il blog è lo specchio di chi lo anima. Forse per conoscere davvero i blogger con cui si interagisce basterebbe fare un analisi dei loro articoli e studiare il loro comportamento sui vari blog che si frequentano in comune per capire che anima possiedono. Si andrebbe incontro a un sacco di sorprese, penso io. 

Ecco, a volte, devo dire che rimango sconcertato di fronte a come vengono visti i miei post. Di come vengono valutati e di come vengono considerati. Ma alla base c'è proprio lo specchio di cui parlavo all'inizio, a volte può succedere che i nostri post manchino di empatia e ciò costringe chi ci legge a essere cauti. 

Vale però anche il contrario, a volte con un po' di empatia si può riuscire a trovare le risposte del perché certe cose non funzionano è perché invece altre vanno a meraviglia. Perciò, farsi un'idea di un blogger è quanto di più semplice in assoluto si possa fare, se ci si pensa bene. 

Si può capire tutto leggendo un blog, si può quasi vedere l'aspetto, perché è lo specchio dell'anima di chi lo gestisce. Si può capire cosa ama e cosa odia quel particolare blogger. 

Si può capire il reale interesse che ha per la gente. Volendo si può capire la fede politica, perché è lo specchio di chi lo anima. Si possono capire le passioni. Volendo si può intuire la fede calcistica se a qualcuno interessa. 

Si può capire come tratta i bambini e gli animali, perché il blog è lo specchio di chi lo anima. Si possono capire le intenzioni e i progetti che in mente, perché il blog è lo specchio di chi lo anima. Si può capire l'onestà e la sincerità, perché il blog è lo specchio di chi lo anima. 

Si può capire l'anima di un blogger, perché il blog è lo specchio di chi lo anima. 

---------------


"Grazie per la lettura"

15 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Anna, io la penso così!
      Buona giornata!

      Elimina
  2. Se guardassimo entrambi in uno specchio vedremmo la stessa anima. Credo di esserti molto affine, Ferruccio: condivido tutto quello che hai scritto, e non solo in merito a questo post, compresi gli spazi bianchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sono molto affine Nick, ne sono certo!
      Grazie

      Elimina
  3. Concordo: si capisce anche quando una persona è falsa, o per meglio dire... non esiste.
    Il blog non mente, le cose si notano!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si scrive e si mette la faccia, se non lo si fa in maniera sincera, si coglie

      Elimina
    2. PS se non lo si fa in maniera sincera e per mero interesse, si coglie :-D

      Elimina
  4. Non in tutti i blog si sente bene la voce di chi lo anima, anche se gli indizi ci sono sempre. Su questo blog la tua voce si sente molto chiara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, sai questo il principio con cui vivo il mio blog e sotto questa affinità cerco anche altri blogger

      Elimina
  5. Non mi trovi del tutto d'accordo. Il principio è corretto, ma un po' idealizzato. Capita, non dico a tutti, ma a molti sì, di crearsi una sorta di personaggio, differente tanto o poco da come si è in realtà. A volte questo personaggio ci viene ritagliato e cucito addosso dagli altri blogger, perché caratteristica umana è dare forma alla materia informe e se io non vedo qualcosa cerco almeno di definirlo in qualche modo ed esso assume, anche se nolente, la connotazione gestaltica che io gli fornisco. Sono maschere, travestimenti o frazioni personalità? No so, però concordo che alla lunga, ciò che sta dietro, la persona vera (quella che tu chiami l'anima di chi scrive) si faccia sentire e si possa andare oltre il personaggio e vedere la persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che fondamentalmente vorrei che fosse quello che si pensasse del mio blog, poi capisco che può sembrare un utopia, ma è anche vero che tutto quello che "butto" in giro è mio e mi appartiene. Nel mio caso è la mia anima.

      Elimina
    2. Ho riletto il mio commento e chiedo venia per come è scritto! Come dicevo, l'anima di chi scrive, sia in un blog che in un commento, si fa vedere, quindi il gioco del personaggio dura fino a un certo punto e prima o poi viene superato. Quindi sì, credo che la persone che sei, Ferruccio, traspare bene dal tuo blog.

      Elimina
  6. Bello!!!! E vero!
    Sì. A leggere con attenzione un post si capisce chi c'è dietro. Magari non ci si azzecca al 100 per 100 però per una buona percentuale sì.

    RispondiElimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy