martedì 18 settembre 2018

Scrivere in auto

Pochi giorni fa, causa un incidente, sono stato fermo in auto quasi due ore. Il tempo necessario affinché la strada si liberasse dalle auto coinvolte nell'incidente e tutto il resto. Due ore, il tempo che mi serve solitamente per scrivere una cartella di un racconto o di un romanzo. Ho fatto quattro conti della serva naturalmente. Be' se fosse possibile usare un pilota automatico e utilizzare il tempo dello spostamento per scrivere in auto a quest'ora con tutto il tempo che ho passato alla guida avrei scritto trenta libri di trecentocinquanta pagine l'uno come minimo. 

Da quando ho la patente, in media ho usato e guidato l'auto per un paio di ore al giorno, tutti i giorni. Per semplici spostamenti, per questioni di lavoro, per andare a spasso, per andare di qua, per andare di là. 

Certo ci devo mettere anche il tempo che ho perso in colonna, a volte per lavori imprevisti sulla strada, a volte per altri motivi, tipo quello che ho illustrato nel paragrafo iniziale. Due ore di auto al giorno però non sono un'eresia. 

Non mi sbaglio di molto, se penso che a volte ho trascorso anche delle giornate in auto. Da quando ho la patente, quindi dopo i diciotto anni

Ora facendo quattro conti della serva posso tranquillamente affermare che se invece di passare tutto questo tempo in auto avessi usato quelle ore e quei minuti per scrivere, come minimo avrei scritto trenta libri di trecento cinquanta pagina l'uno, con una stima generosa al ribasso, sia chiaro. 

Provate a seguirmi. Due ore al giorno, una cartella editoriale. Dieci cartelle editoriali ogni dieci giorni. Cento cartelle ogni cento giorno. Trecentocinquanta cartelle in un anno, circa. 

Ho guidato per ora più di trent'anni, un libro all'anno, trenta libri

Un conto molto semplice e che non fa una grinza. Se poi ci mettiamo tutta la concentrazione e lo stress e le energie che in certi momenti la guida ha richiesto vi lascio immaginare che capolavori sarei riuscito a scrivere. 

Ecco, ora ammettiamo pure che due terzi di questi libri siano illeggibili e tremendi, ma ne rimangono sempre una decina. Dieci capolavori scritti soltanto evitando di usare l'auto. Non so se mi spiego. Insomma non credo siano riflessioni di poco conto. 

Se non vogliamo scrivere proviamo soltanto a pensare a quanti libri avremmo potuto leggere. Trecento libri? Proviamo a pensare a cosa avremmo potuto fare in tutto quel tempo passato in auto. Numeri impietosi non c'è che dire. 


"Grazie per la lettura"

12 commenti:

  1. Infatti io evito di guidare, sono impaziente e mi risparmio file e code e perdite di tempo... :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Certo che l'auto genera un po' di stress, molto bello leggere anche in treno.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Dopo oltre 30 anni di scooter l'inverno scorso, causa salute, sono passato all'auto. Nel traffico di Roma stiamo parlando di oltre 2 ore al giorno per coprire una decina di km. Che dire ... FINALMENTE POSSO SENTIRE LA MUSICA CHE MI PIACE .Io trovo sempre il lato positivo delle mie "sciagure"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io in auto ascolto tanta musica: un lato davvero positivo

      Elimina
  4. Bel conteggio!!!!
    Io ti posso dire che durante le mie lunghe attese in auto, figlia che usciva da scuola e me la sono portata avanti e indietro per 13 anni consecutivi, ho letto letto letto. Ma ho anche scritto. Molto meno di te però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che ho scritto solo nella mente! :-D

      Elimina
    2. Quante volte ho rimpianto di non avere un registratore... scritto nella mente e poi.... dimenticato!

      Elimina
    3. Ho sempre un note e metto gli appunti, quando mi viene qualcosa di buono!

      Elimina
    4. Anch'io però non sempre riesco a scrivere e poi la memoria mi frega

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy