mercoledì 12 settembre 2018

Cosa leggi, cosa guardi, cosa ascolti

Quando incontro una persona nuova (che brutta parola), se c'è la possibilità, cerco di farmi un'idea ipotetica del carattere chiedendole, tra le righe e non in maniera spudorata, che tipo di libri legge, che tipo di quadri e opere d'arte ammira e che tipologia di musica ascolta. Può essere un punto di vista superficiale e dozzinale, ma il più delle volte ci si azzecca. 

Cosa leggi, cosa guardi, cosa ascolti potrebbe essere il titolo del post di oggi. Un articolo che ho scritto dopo essere andato a cambiare la mini biografia che caratterizza il mio profilo di twitter e che caratterizza un po' anche il mio modo di approcciare le persone.  

Naturalmente non è che faccio loro un'intervista e non è che me la sbrigo in due minuti. E di fatto non significa che se i risultati non corrispondono a ciò che mi aspetto alzo un muro davanti. Conosco persone splendide e che frequento con piacere che non hanno per nulla gusti culturali simili ai miei. 

Però una certa tendenza utile a capire chi si ha di fronte scaturisce. Se legge Dan Brown sarà un certo tipo di persona. Se legge Hemingway ne sarà un'altra. Se non legge, be'... 

Lo stesso vale per la pittura, se ama Edward Hopper o Picasso, ti fai una certa idea. Se ti cita Banksy te ne fai un altra. Se non ti sa rispondere be'... 

E per finire la musica. Gli Oasis o Wagner, Baby K o John Barry. Insomma anche qui i quadri personali si fanno molto velocemente. 

Be' non è come chiedere per che squadra di calcio si fa il tifo e neppure non è come chiedere per quale partito si vota. Più cha altro è un gioco, ma se faccio qualche verifica con le persone che ho conosciuto in passato scopro che se certe cose non sono funzionate e per la distanza culturale e quindi di pensiero. 

Preferisco non fare esempi ora. Anche se pensando a certi soggetti conosciuti in passato e avendo saputo cosa leggevano, guardavano e ascoltavano le conclusioni si tirano da sole. 

Intanto se volete prendermi come riferimento e volete farvi un quadro caratteriale del sottoscritto è abbastanza facile. Non dovete fare altro che scorrere avanti e indietro i post del blog, fermarvi a leggere e se ancora non lo sapete, in poco tempo troverete le risposte riguardo a cosa leggo, che quadri e che opere contemplo e che musica ascolto... 

Ovviamente potete confidarvi anche voi


"Grazie per la lettura"

12 commenti:

  1. Lo stesso vale per me... cosa leggo, guardo e ascolto lo si ricava tutto dai post del mio blog. O, se uno non ha abbastanza pazienza, dai meme su facebook ;-D

    RispondiElimina
  2. Caro Ferruccio, questo sembra proprio uno di quei post fatto per acchiappare commenti.
    Come mi spiegavi te.
    ;)

    RispondiElimina
  3. Anche io porto sempre il discorso su questi argomenti: riesco a capire che tipo di persona è, se è affine a me... :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Ok, ci sto ahhahaahha
    Cosa leggo? Di tutto un po' saltando di qua e di là ma evito quegli autori che ad ogni nuovo libro fanno parlare cani e porci, tipo Brown per intenderci. Mi viene l'orticaria solo a sentirli nominare.
    Comunque cosa leggo dovresti immaginarlo visto che alcuni spunti li ho presi da te come da Ivano e da Glò de La nostra libreria :) Diciamo che mi fido più delle parole di certi blogger che della critica vera e propria.
    Arte.. non ci capisco nulla però un quadro di Van Gogh lo riconosco e ne faccio collezione ahhahahah versione puzzle eh
    Musica... su quella attuale sono praticamente a zero. Amo quella della mia gioventù. Dai cantautori tipo Battisti, De Gregori, Dalla ai Queen, Pink Floyd... oppure il più recente Michael Bublè.
    Sorry! Anche qui alterno rock e swing o melodico :)

    L'idea che mi sono fatta di te è che sei un uomo molto curioso della vita in generale e questa tua curiosità si riscontra nei tuoi post. I record culturali, i libri di cui parli..
    Anche un uomo molto appassionato a quello che fa. Appassionato e disponibile a confrontarsi.
    Sbaglio? :D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la seconda parte del tuo commento. diciamo che vorrei apparire come tu dici, poi non è detto che ci arrivi, per esempio sono molto selettivo cone la disponibilità anche se mi ritengo molto generoso

      Elimina
    2. A me sembri così :) Poi ovviamente le eccezioni ci sono sempre e in un mondo virtuale pieno di rompiiscatole o presuntuosi o saccenti o... capita anche di perdere la pazienza

      Elimina
    3. contento di apparirti così, allora.
      Grazie Pat

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy