lunedì 28 gennaio 2013

Il bestsellerista seriale più giovane del mondo

Mai sentito il nome di Christopher Paolini
Sì, lo conoscete? 
No, è la prima volta che ne sentite parlare? 
Bene, che lo conosciate o meno non mi interessa, tanto vi dico io quello che serve. Paolini è uno scrittore statunitense di origine italiana, da parte del nonno paterno, tanto da aver ricevuto la doppia nazionalità insieme alla sorella e alla sua famiglia e si merita... 

Lo scrittore è nato il 17 novembre 1983 in California e risulta essere il più giovane autore di una serie di libri bestseller - una voce quindi degna di nota per i miei primati letterari Il giovanotto ha scritto quattro libri: Eragon, Eldest, Brisingr e Inheritance, appartenenti a Il Ciclo dell'Eredità. 

Una saga fantasy che racconta le avventure di Eragon, un ragazzo destinato a grandi imprese insieme al suo drago, Saphira. Il primo volume del ciclo, Eragon è stato iniziato quando Cristopher aveva soltanto quindici. Originariamente fu pubblicato nel 2002 a spese dei suoi genitori, poi Carl Hiaasen, giallista americano, scoprì il libro in una piccola libreria del Montana e lo propose al suo editore. 

Eragon arrivò allora in cima alle classifiche dei best-seller pubblicata dal New York Times.  

Da segnalare che da questo primo libro della serie è stato tratto un film (uscito 2006). 

Le opere di Paolini, comunque, al 2012, sono state tradotte in quarantanove lingue e hanno venduto più di venti milioni di copie.

17 commenti:

  1. Orribile quel film. Anche il primo libro non è il massimo ma gli altri sono molto piacevoli. Il terzo in particolare è molto appassionante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai visto il fim e non ho letto neanche i libri:-)

      Elimina
    2. Il film evitalo come la peste xD I libri se riesci a digerire il primo poi sono molto carini ;)

      Elimina
  2. Sul Twitter @InheritanceCP di Christopher Paolini c'è questa breve e simpatica autobiografia: Sono l'autore del Ciclo dell'Eredità, part-time artista, part-time metalmeccanico, part-time falegname, e full-time richiedente di domande. Non male il ragazzo! :-)

    RispondiElimina
  3. Il film ¢__¢ ancora mi sanguinano gli occhi D: i libri sono piacevoli ma il fantasy è il solito tolkeniano e la trama... Beh star wars nella terra-di-mezzo ._.

    RispondiElimina
  4. Il film è orrido, ma il ragazzo come scrittore non se la cava nemmeno troppo male.

    RispondiElimina
  5. Dalla serie: talento premiato:-)

    RispondiElimina
  6. Non ho mai letto un suo libro, ma il fatto che non ha avuto una educazione scolastica "classica", in realtà pare sia andato poco o nulla a scuola, può averlo favorito :))

    RispondiElimina
  7. Letti 3/4 e per quell'età ha fatto qualcosa di veramente curato e non comune, magari capolavori, ma eccellenti da leggere in poltrona :)

    A quando un articolo sugli scrittori viaggiatori? Ci entrerebbero London, Hemingway, Céline, Kerouac, Chatwin...

    RispondiElimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy