mercoledì 31 ottobre 2012

Ellis, Lunar Park, McInerney e Halloween

Credo di aver cominciato una decina di giorni fa ha cercare in rete qualcosa che potesse essere utile da postare in concomitanza con Halloween

Ho pensato ai cinque libri che mi hanno fatto più paura, poi ho pensato hai cinque film che mi hanno fatto più paura. 

Ho pensato alle cose che mi fanno più paura. Non ho trascurato neppure le persone a cui ho fatto più paura in vita mia. Ma niente. Niente da fare. Non ho trovato nulla. 

Tutto quello che mi è passato nella testa mi è sembrato banale e inutile. Intanto i giorni sono trascorsi ed è arrivato la vigilia di Halloween che ero ancora lì a cercare qualcosa. 

Per fortuna, alla fine, c’ha pensato il mio amico Bret Easton Ellis. Sì, quello di American Psycho, autore già contemplato sul mio blog con un articolo che citava addirittura Simona Ventura. 

Be’ credo sia del tutto in regola per entrare a far parte delle curiosità di scrittori celebri con la chicca che vi segnalo. Il guaio e che non so se legarla a Bret stesso o all’amico Jay McInerney, visto che anche lui è nella storia. Insomma vedete voi. Vi passa la pall… ehm la zucca! 

Dunque, magari lo sapete, ma Jay McInerney ha un piccolo ruolo nel libro Lunar Park di Bret Easton Ellis, dove viene più volte citato e in cui appare tra i partecipanti alla festa di Halloween organizzata da Bret

Be’ che dite non è un bel modo per sistemare Halloween in santa pace? 

Se avessi avuto la possibilità avrei aggiunto anche qualche frase del romanzo in questione, ma il web si è mostrato un po’ tirchio.

6 commenti:

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy