venerdì 2 marzo 2018

Chi mi ha visto?

Oggi parliamo di un social in particolare. Vediamo di partire così: chi mi ha visto i post negli ultimi tempi su facebook? Avete capito, no? Insomma la sensazione che da un paio di settimane gli articoli del mio blog non vengano mostrati nella home non me la toglie nessuno. Colpa del nuovo algoritmo? 

Facebook è tornato all'antica. Era così una volta e come una volta, come dalle intuizioni iniziali, sta tornando a dare spazio a contenuti leggeri e frivoli. 

Naturalmente non critico questa scelta, sarei ipocrita. Trattandosi di una piattaforma privata il buon Zuckerberg ha la facoltà di fare le cose che più desidera e a suo piacimento. Forse lo scopo di facebook è quello di essere frivolo e leggero e forse è giusto così. Con buona pace di tutti. 

Però, ho creato questo post con il desiderio, mio questa volta, di verificare se l'impressione che sto ricavando in questo ultimo periodo è frutto di un calo di interesse nei confronti del miei contenuti, o sono proprio i miei contenuti a non essere mostrati e quindi la colpa è del nuovo algoritmo adottato dalla piattaforma. 

Spero di non sembrare presuntuoso, ma sono più per la seconda tesi. Mi posso sbagliare ma i post del blog penso non vengano più proposti nella home come qualche mese fa. 

Penso inoltre che dal telefono sia impossibile notarli e vederli se non si passa in maniera diretta dal profilo e questo la dice lunga. Non è che la faccenda mi allarmi e mi preoccupi a dire il vero. 

Il calo di visite su facebook è ricambiato dalla crescita di traffico proveniente da altri social. Più o meno le visite sono sempre quelle, anche perché non ha mia avuto un peso preponderante. 

Ma credo sia necessario farsi un'idea precisa di come far parte di certe comunità, anche perché non ho intenzione di uscirne a causa di un calo di visite (il profilo mi serve anche per gestire le pagine). 

Nelle mia home ormai passano soltanto contenuti dei gruppi con cui interagisco e se voglio vedere i miei amici devo vistarli direttamente sul profilo. 

Credo davvero che sia cambiato qualcosa e per il momento sono un pochino sbalestrato. tuttavia, continuerò a fare quello che ho sempre fatto. Postare un link dopotutto mi ruba dieci secondo. 

Magari è davvero soltanto una mia impressione e tra qualche settimana tutto ritorna nei ranghi. Può darsi benissimo che su facebook alla gente non piaccia quello che scrivo e che pubblico. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

8 commenti:

  1. Ultimamente ne sto leggendo di tutti i colori sull'argomento. L'impressione, ma già da parecchio tempo, è che Facebook continui a spingere i gestori di pagine a pagare per avere visibilità. Per quanto riguarda i post dei profili, capire cosa stia combinando Facebook diventa sempre più difficile. :-(

    RispondiElimina
  2. Un cambiamento che hanno iniziato a innescare da quando si possono fare gli "stati" colorati, quindi che catturano di più...

    Moz-

    RispondiElimina
  3. A parte che, come ho scritto nel mio saggio, Facebook non ha niente di normale e mai lo avrà ma sì, è comunque colpa in parte dell'algoritmo e in parte degli utenti.
    Detto questo, ma non si riesce proprio a vivere senza Facebook?
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su facebook ho le pagine da gestire e in alcuni casi sono pagato :-D

      Elimina
  4. Comunque i tuoi post a me su Facebook appaiono.
    Però è anche vero che c'è un cambiamento in atto negli algoritmi che tende a mettere più in risonanza i post di amici e parenti e meno quelli di pagine e gruppi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah, non so che criterio ha adottato di preciso facebook. Notò che sta influendo sul mio profilo, ma posso essere anch'io a fare certe congetture sbagliate.

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy