domenica 26 novembre 2017

Pasta al flusso di coscienza

Può darsi che ci sia ben poco di letterario nel post di oggi. Tolto il riferimento alla tecnica del flusso di coscienza forse non c'è null'altro, ma a volte occorre non prendersi troppo sul serio e quindi perché non far passare mentalmente tutte le ricette possibili che si possono fare con la pasta? Abbiate pazienza: è domenica e c'è la... 

Cucina letteraria che tanto ha dato e continua a dare alla letteratura e alla cultura.. 

Un post del genere non lo posso fare da solo. Mi pare quasi che voglia provare a scalare una montagna. Io posso solo metterci lo spunto e iniziarlo. 

Vi confesso che all'inizio volevo quasi fare il calendario della pasta del 2018, con la presenza di una ricetta preparata con la pasta per ogni giorno dell'anno a venire. 

Mi dite che c'è? 

Ma ho capito subito che non ne sarei venuto a capo. A parte che 365 giorni, con le conoscenze che ho con le ricette preparate con la pasta, anche allargando il tiro alla pasta ripiena, mica riesco a coprirli. 

A parte il fatto che le mie ricette sono tutte di carattere popolare non ci riuscirei proprio a completare un intero calendario annuale. Potrei solamente lasciar partire e parlare e scrivere il mio flusso di coscienza... 

E allora salta fuori che i formati... 

Spaghetti, spaghettini, spaghetti alla chitarra, vermicelli, linguine, fettuccine, bucatini, tagliatelle, taglierini, tagliolini, fusilli, mezze pipe, conchiglie, maccheroni, sedanini, mezze penne, penne, pennette, mafalde, maccheroncini, orecchiette, mezze maniche, tortiglioni, rigatoni, sedani rigati, ziti, trofie, paccheri, maccheroncini, cavatappi, cellentani, rigatoni, farfalle, farfalline, strozzapreti, cavatelli, bavette, trenette, lasagne, lasagnette, reginette, cannelloni, pizzoccheri, pappardelle, maltagliati... 

Se aggiungiamo i formati di pasta ripiena: tortelli, tortellinni, cappelletti, ravioli, agnolotti, casoncelli, panzerotti... 

Se poi prendiamo in esame i condimenti semplice che sa usare il sottoscritto: olioextravergine crudo, burro fresco, burro fuso, pomodoro fresco, salsa di pomodoro, aglio - olio - peperoncino, arrabbiata, pesto, ragù, frutti di mare, gamberi, al tonno, carbonara, amatriciana, speck e noci, panna e funghi, con la peperonata avanzata, con le zucchine. 

Insomma non vorrei dire sciocchezze, ma solo creando delle combinazioni con tutto quello che ho elencato non è impossibile mettere in tavola un piatto di pasta diverso ogni giorno tanto da farlo diventare unico una volta all'anno. 

Non è così. Non siete d'accordo. 

Bisogna ripetere? Può darsi. 

Male che vada ci possiamo sempre infilare un risotto o un piatto di gnocchi di patate

Vi voglio bene. 

Grazie.

8 commenti:

  1. Aggiungiamo i malloreddus e la fregola, pasta sarda,così copriamo un paio di giornate ok? 😉
    Bella l'idea del calendario, una pasta diversa per ogni giorno dell'anno ...365 giorni però sono tanti, lancia una sfida e vediamo se riesci a coprirli tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Passo" posso dire così. :-D
      Troppo difficile

      Elimina
    2. Hai ragione😉 arduo compito!

      Elimina
    3. Magari qualcuno se ne prenderà in carico :-D

      Elimina
  2. Vorresti dire che dovrei essere disposto a mangiare una carbonara di pasta al dente, ma al dente veramente, non come tanti credono di farla, e di guanciale croccante, ma croccante veramente, non come tanti credono di farlo, una sola volta l'anno? Mission impossible.

    RispondiElimina
  3. L'idea è ottima. Dai, così io prendo spunto per cena ahhahahah
    Penso che coprire 365 giorni con ricette di pasta e sughi diversi non sia impossibile. Siamo in Italia, giusto? ahhahaha
    Comunque un risotto o una polenta nel mezzo.... ahahaha

    RispondiElimina