martedì 10 ottobre 2017

I racconti artistici in vetrina

Nino di Mei
Non so se vi siete accorti, ma sabato, per la vetrina settimanale, ho pubblicato il racconto La partenza del soldato. Un piccolo bozzetto letterario basato sulla partenza per il servizio militare di un ragazzo. Credo che non si tratterà solo di un esperimento. Sabato prossimo ci sarà la continuazione con un altro racconto artistico. 

Devo essere molto sincero, ci credevo e i risultati mi stanno dando ragione. In questi giorni sono molto soddisfatto dei feedback che sto ricevendo con la pubblicazione sul blog dei racconti artistici, anche se molti commenti mi arrivano direttamente dai Social. 

Dei feedback positivi che mi spingono a lavorare maggiormente a questo progetto, anche perché voglio concluderlo. Quindi, aspettatevi, nella mia vetrina settimanale, ogni sabato, un racconto. 

Ne scriverò parecchi, almeno una sessantina, metà dei quali già in bozza. Si tratterò di racconti sviluppati, in media, sulle cinquecento, seicento parole. Due o tre cartelle editoriali tanto per avere un'idea di cosa ne verrà fuori.  

Come vi ho già accennato in un altro post, ogni racconto sarà scritto basandosi e avendo come tema un quadro di mio padre. 

Quadri realizzati con tecniche diverse partendo dalla metà degli anni cinquanta sino alla fine, quasi del secolo scorso. Saranno tutti racconti estremamente realistici, quindi questa volta non ci sarà spazio per il fantastico e non ci saranno animali che raccontano la loro vita (in arrivo)

Racconti scritti in prima o terza persona singolare (non sempre con lo stesso punto di vista) in linea di massima, spesso frutto di ricordi o di storie sentite raccontare. Quindi avremo modo di incontrare personaggi stravaganti e anche vedere narrati posti e luoghi di qualche tempo fa. 

La vetrina per l'occasione diventerà doppia, perché lo stesso post sarà messo in vista per una settimana sulla copertina della pagina facebook, oltre che su Blog di Ferruccio Gianola, anche sulla pagina creata appositamente per promuovere l'arte di mio papà: Nino di Mei

Una vetrina che andrà quindi incontro a esigenze di tipo personale ma spero che venga lo stesso gradita e apprezzata. Può darsi che nel frattempo nascano pure altre iniziativa attorno a questo particolare progetto letterario artistico

Naturalmente ogni racconto verrà aggiunto a questo post, con il link specifico, tutto per permettere, a me sopratutto, di averli sottomano e a voi di leggerli nel caso vi fossero sfuggiti. 

- Acqua ai fiori 
Ti porterò sul lago 
- Ipnotizzati dalla luna 
Il pittore del lago
- Gondole e canali a Venezia
- Mai stato a Roma?
- Gita al rifugio
- Felicità e tristezza
- La partenza del soldato 
- Mondo che scompare 
- Ti prego 
- Ogni gallo è re sul proprio letame 
- La colazione dello scrittore 
- Ritratto di pastore 

Vi voglio bene. 

Grazie.

4 commenti:

  1. Bella iniziativa! E ne sono contenta. I tuoi racconti sono realistici e ben strutturati. Ricordi e tematiche attuali (le odiate ruspe "assassine" di costruzioni antiche).
    Leggerò molto volentieri se non immediatamente visto il poco tempo il giorno successivo.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  2. L'idea che qualcuno si serva del Nuovo per riportare in vita il Vecchio è tutta la positività che intravedo in questa nostra epoca...a prescindere dalla forma e dal contesto in cui viene fatto,qui magari attraverso la scrittura..

    Ispirandosi ai quadri di suo padre lei davvero riesce a portare in vita attraverso dei racconti quel tempo indietro!..mi incuriosisce capire cosa apprezzava dell'epoca in cui viveva suo padre oltre ad aver ereditato un diverso modo di comunicazione che le sta permettendo di parlare anche della "vocazione artistica"del suo papà...

    Buona giornata

    L.

    RispondiElimina