martedì 12 settembre 2017

Senza parole

Oggi va così. Sono senza parole. Mi verrà in seguito cosa scrivere. Spero vogliate capirmi lo stesso e comprendermi se mi sono preso uno spazio personale. Non volevo pubblicare nulla oggi, ma ho voluto porgerle un ultimo omaggio. I post che la riguardano. Prima che diventi solo memoria e ricordo. 

Come mi è capitato di fare in diverse altre occasioni, visto la giornata odierna non mi sono inventato nulla (d'altra parte devo anche trovare il tempo per preparare le lasagne al forno simili a quelle che vedete in foto). Così vi presento soltanto queste due o tre righe di prologo utili a riportare in vita alcuni post che hanno protagonista mia mamma. 
---> Si mangia grazie alla festa della mamma 

Oggi ho scelto di pubblicare un menù dove sono i piatti della mia mamma a farla da padrone, visto che è la sua festa. In maggioranza si tratta di piatti presi da post che già conoscete. Ho aggiunto ben poco di nuovo, cose di cui mai avevo parlato. Dopotutto credo che neppure l'immagine della torta di mele vi sia sconosciuta. Un modo per rimpinguare la mia cucina letteraria e festeggiare tutte le mamme. 
---> Menù della festa della mamma 

Niente brani tratti da opere letterarie oggi. Giovedì scorso è stato il compleanno della mia mamma e ho deciso di variare un po’ il menù della cucina letteraria dedicando a lei il post, presentando cinque piatti o pietanze che lei realizza in modo incommensurabile. Certo con il tempo ho imparato a farli anche io, ma non ho la sua classe. 
---> La cucina della mamma 

Oggi è il compleanno della mia mamma. Non vi scrivo l’età effettiva naturalmente. Logico, no? È nata lo stesso lo stesso giorno del calciatore brasiliano Pelè, degli scrittori Michael Crichton e Gianni Rodari. Non le ho fatto nessun regalo. Non ne vuole mai. Tanto dice che riceve sempre qualcosa in cambio senza chiedere. 
---> I dieci libri preferiti da mia madre 

Mi sono inventato poco o nulla per oggi, ma La festa della mamma è la festa della mamma. Sono andato a prendere due post che hanno per protagonista la cucina di mia madre, o più specificatamente mia madre. Niente brani tratti da opere letterarie oggi, ma un grazie enorme a lei, che ispira pure il lavoro di un blogger. 
---> La festa della mamma è la festa della mamma 

Ti voglio bene. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento