sabato 16 settembre 2017

L'erpetologo in vetrina

I cinque post raccolti in questo articolo hanno portato al mio blog quasi mezzo milione di visitatori. A non tutti vanno a genio e per molti aficionados del mio blog lasciano un po' di sconcerto. Ma perdonatemi, anche in questo caso, alla base c'è un progetto di letteratura, anche se si parla di Serpenti velenosi

Hemingway scriveva di tori e di corride, quando non parlava di caccia grossa e io nel mio piccolo parlo di serpenti. Questa top ten è dedicata ai serpenti più letali della terra. Attenzione premetto che non sono i più velenosi - tra qualche mese presenterò una top specifica al riguardo - in questo caso si tratta dei rettili che mietono più vittime al mondo. Dunque, delle circa 3.000 specie conosciute di serpente a livello mondiale, solo il 15% sono considerate pericolosi per l'uomo e dal momento che la notifica non è obbligatoria in molte regioni del mondo, i morsi di serpente spesso non vengono denunciati.  
---> I dieci serpenti più letali della terra 

Dopo la top ten con i serpenti più letali della terra, oggi vi presento la lista con i dieci serpenti più velenosi della terra. Il criterio utilizzato per stilare questa classifica è quello di basarsi sulla tabella dose letale identificabile con la sigla LD50. Si tratta di una sigla che indica la dose di veleno utile per uccidere nel giro di 24 ore la metà dei topi di laboratorio - topi dal peso di venti grammi - ai quali è stato iniettato. Il parametro più reale è LD50 sottocutaneo, anche perché sembra essere l'unico sistema con il quale la maggior parte di serpenti tossici inietta il veleno. Per dare un’idea realistica della potenzialità di tali dati vi ricordo che la Vipera Aspis ha un LD50 di circa 5 milligrammi per chilo, può inoculare al massimo diciotto milligrammi di veleno e ne avrebbe bisogno di almeno venticinque per uccidere un uomo di corporatura media in perfetta salute. 
---> I dieci serpenti più velenosi della terra 

Terza top ten sui rettili. Rimaniamo sempre in tema di serpenti velenosi, ma questa volta dopo aver trattato i dieci serpenti più letali e i dieci serpenti più tossici della terra, andiamo a elencare i dieci serpenti velenosi più lunghi della terra. Certo nessuno di questi può competere in quanto a forza e dimensioni con un’Anaconda (Eunectes murinus) o con un Pitone reticolato (Python reticulatus). Ma in questi casi a rendere affascinante il pericolo subentra anche la tossicità dei rettili: 
---> I dieci serpenti velenosi più grandi del mondo 

Be’ questa è davvero bella! Io da mesi mi diverto a scrivere articoli sui serpenti velenosi (in attesa di metterli in un libro), serpenti che il più delle volte ho studiato sui libri oppure che ho visto in qualche documentario televisivo oppure, peggio ancora, che mi sono trovato impagliati nelle teche di un museo cittadino e mi dimentico di redigere un post che, oltre ad avere una valenza d’interesse, potrebbe essere molto utile nel caso si decidesse di fare una scampagnata all’aria aperta in questi giorni di solleone. 
---> Come riconoscere una vipera 

Il saggio sui serpenti velenosi è ormai arrivato a metà strada, ci vorrà però ancora del tempo prima di riuscire a concluderlo (ma parlerò dei miei work in progress più in dettaglio nei prossimi giorni). Intanto anche per rispondere a diverse email ricevute nel corso dei mesi passati ho deciso di pubblicare questo articolo dove illustrare i cinque principali effetti e sintomi sull’organismo causati dal veleno di un rettile in caso di morso (tenete presente che il veleno se ingerito non provoca nessun danno) evitando dove possibile la terminologia tecnica spinta. 
---> Gli effetti e i sintomi del veleno dei serpenti 

Vi voglio bene. 

Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento