giovedì 31 agosto 2017

La tempestività nel rispondere ai commenti

In questi ultimi giorni di agosto, alcuni imprevisti, mi sono da impedimento a una regola che non è mai mancata sul mio blog. Le risposte tempestive ai vostri commenti. Purtroppo sto un po' latitando sotto questo aspetto, ma spero di risolvere il problema nell'arco di qualche settimana. 

Il mese di agosto mi ha messo di fronte una situazione a cui non ero preparato. Sto cercando di superandola nel modo migliore possibile ma nel frattempo La faccenda mi ha scombussolato un po' la presenza on line. Sotto tutti i punti di vista. 

Se non ho grossi problemi con i post, visto che molti di questi sono programmati - anche se ieri mi sono usciti ben tre post fuori programma, prontamente rimossi - sono invece, un po' scocciato per il fatto di non poter essere tempestivo nelle risposte ai vostri commenti. 

In questi giorni, mi capita di poterlo fare soltanto alla sera tardi o al mattino presto e la questione non mi piace. Non mi piace per niente. 

La risposta tempestiva la considero uno dei punti di forza del blog e ora questo punto di forzami pare stia venendo a meno, benché sia a causa di forza maggiore. 

Come è causa di forza maggiore anche questo articolo che mi sono ritrovato a scrivere di fretta, ieri sera appena rientrato a casa. Volevo un po' tranquillizzare un po' tutti i lettori per il caos che sto combinando. Non sto abbandonando la cura del blog. 

Anzi il mio desiderio è fare sempre meglio e quando mi accorgo che non faccio ciò che solitamente desidero ma purtroppo alcuni aspetti delle mai vita hanno la priorità massima. 

Come al solito, so che sfrutterò, questa condizione a mio vantaggio. sono fatto così. 

Malgrado al momento ci sia un po' di sofferenza state tranquilli che riuscirò a coglierne gli aspetti positivi, perché ci sono sempre. Dopotutto fa parte del lavoro dello scrittore osservare in maniera fredda tutto quello che ci capita. 

Un'osservazione che va fatta sia sulle cose belle sia sulle cose brutte, ben cosciente del fatto che ne trarrò in qualche modo giovamento. Intanto perdonatemi, se sembro sfuggente. 

Perdonatemi se non sembro presente come il mio solito. Si tratta di un periodo che ha bisogno della mia massima attenzione su un determinato fronte. 

Ho l'obbligo di rimanere concentrato. Ma non dimentico l'amore e la passione che ho per il blog e per i miei lettori. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

12 commenti:

  1. Hai ragione.. la risposta ai commenti è un punto di forza e di sicurezza del blog.. anche io purtroppo latito spesso, poi con le vacanze il problema si è ovviamente acuito.. spero di ritornare presto alla normalità... buona ripresa anche a te..

    RispondiElimina
  2. Ma guarda io ho dimostrato una certa tempestività nel rispondere a dei post che comparivano e scomparivano sotto i miei stessi occhi...ho pensato di avere persino le allucinazioni!

    ...ed invece stamattina scopro la sua di "tempestività"!!

    Io invece ho apprezzato molto queste sue spiegazioni UMANE...forse prima di essere blogger,scrittori,poeti,artisti di ogni genere insomma ,spesso ci si dimentica di essere prima di tutto ,persone ,esseri umani ...non automi.

    Per cui umanamente ,da nuova sua lettrice le auguro davvero il meglio che lei cerca anche nel peggio, una filosofia di vita che a quanto pare conosce molto bene e che condivido...

    Buona giornata

    L.

    RispondiElimina
  3. mi sono accorto che certe cose andavano per conto proprio

    RispondiElimina
  4. A proposito dei commenti, avrei da sollevare una considerazione personale:

    Ultimamente ho notato che sono molti i blogger "ossessionati" (lo ero pure io), nel mettere sul "Social per antonomasia" (F.book), i link che reindirizzano ai propri post, spesso, impiegando il proprio tempo per rispondere ai commenti degli utenti di "zuckerbergopoli". Doppio errore! Primo, perché si toglie del tempo a Blogger. Secondo, perché la cosa non è gradita al "Gigante di Mountain View". Ho voluto dire questo perché da un po' mi sono accorto di ciò, quindi, vale come consiglio per chi gestisce una piattaforma "Blogger", cioè, di verificare il numero delle visite in entrata, facendo caso a quanto ho detto. Ovviamente, non in giornata, ma nell'arco di almeno 2 settimane, non postando su quel Social.

    A parte questo, però, so le difficoltà che ti angosciano, perciò ti faccio tantissimi auguri e te e alla tua famiglia, affinché tutto vada per il meglio.

    Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio e ovviamente proverò a fare una verifica anche di quanto dici (che sicuramente non è una cosa campata in aria)

      Elimina
    2. Credo sia mio dovere precisare di aver avuto modo di constatare ciò in quanto alcuni mesi fa era stata fatta una promozione (a pagamento) ad una mia applicazione, per cui mi erano arrivate in un paio di giorni circa 20-25.000 visite solamente dal Social in questione, ma che poi ho pagato con gli interessi, poiché per parecchi giorni ho visto dimezzate quelle provenienti dalla ricerca Web (e i relativi proventi).

      Elimina
    3. Con le promozioni sempre un rischio.
      Ma la questione con i social è molto delicata. La pagina che ho creato per il mio papà è stata quasi affossata da gente che ha invitato a destra e a manca a mettere il like

      Elimina
    4. Con le promozioni sempre un rischio.
      Ma la questione con i social è molto delicata. La pagina che ho creato per il mio papà è stata quasi affossata da gente che ha invitato a destra e a manca a mettere il like

      Elimina
  5. Come ti ho scritto su g+, tantissimi auguri di cuore, Ferruccio!
    Non ti preoccupare per la tempestività. Ci sono momenti in cui altro è ben più importante. I lettori fedeli non se la prendono per qualche ritardo. Caso mai si preoccupano.
    Bacio!

    RispondiElimina
  6. Non credo che tu ti debba preoccupare. Sinceramente, se non lo facevi notare, non mi sarei neanche accorto del "problema".

    RispondiElimina