sabato 19 agosto 2017

In vetrina con William Faulkner

Settimana in vetrina dedicata allo scrittore William Faulkner. Lo scrittore e sceneggiatore di New Albany è comparso diverse volte sul mio blog e rimane uno dei miei preferiti e come già successo, in questo mese estivo, ripropongo i suoi cinque post più letti. Si tratta di articoli che quando mi capitano davanti rileggo sempre volentieri, e spero che sia un piacere anche per voi. 

William Faulkner è senza dubbio uno dei miei autori preferiti. Il suo modo di scrivere pomposo, ossessivo, super aggettivato è lontano mille miglia dalla mia idea su come fare narrativa, ma nello stesso tempo possiede un fascino ed è talmente accattivante e ipnotico che appena mi sono trovato a prendere in mano uno dei suoi romanzi ci sono rimasto appiccicato sino alla fine come una goccia di attack. 
---> Il miglior lavoro per uno scrittore 

Parlare di Faulkner collection non è semplice. Si tratta di uno scrittore troppo complesso. Se devo essere sincero, la lettura dei suoi lavori mi ha sempre procurato problemi. Non posso scrivere che la sua narrativa mi sia piaciuta in toto, anche perché a fronte di pagine esaltanti, c’è sempre qualche particolare che disturba: una volta la storia, una volta lo stile, una volta la tecnica narrativa usata… Insomma un autore per nulla a portata di lettura. 
---> Faulkner Collection 

Andiamo sul classico oggi. Niente autori di genere. Complici il caldo e il titolo di un suo famoso racconto: La lunga estate, oggi tocca a un mio beniamino. Sì, perché io adoro William Faulkner. Ne ho parlato diverse volte sul mio blog. Non raggiunge l’adorazione che ho per Hemingway però ci siamo vicini. 
---> Mai letto William Faulkner? 

William Faulkner, il premio Nobel autore di lavori come L' urlo e il furore, Luce d'agosto, Palme Selvagge è sempre stato uno dei miei autori preferiti. Ritengo la sua prosa, benché a volte possa sembrare quasi idiosincratica, una delle più suggestive in assoluto, sempre in bilico tra una scrittura ipnotica e sperimentale. 
---> I sei consigli letterari di William Faulkner 

Chi frequenta da tempo il mio blog non è sicuramente all'oscuro della predilezione, anzi direi venerazione che ho per lo scrittore William Faulkner. Se così non fosse vi invito a riprendere l'articolo Il mio amico William Faulkner dove raggruppo tutti i post che in qualche modo parlano del drammaturgo, poeta e scrittore di New Albany
---> Il compito dell'artista immortale 

Vi voglio bene. 

Grazie.

2 commenti:

  1. Ciao ti leggo sempre volentieri... appena rientrata dalle ferie!!! buona settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon re-inizio del lavoro allora e grazie

      Elimina