martedì 18 luglio 2017

È impossibile non diventare ciò che si ha in mente

Nino di Mei
«È impossibile non realizzare ciò che si ha davvero in mente.» 

A diciotto anni ero convinto che sarei diventato uno scrittore. Non so di che tipo. Pensavo a uno scrittore di best seller di avventura a tutta prima. Pensavo a un autore come Jules Verne

Allora mi sarebbe piaciuto scrivere una storia come Michele Strogoff o magari qualche western. 

A diciotto anni, sia chiaro. 

Allora pensavo di avere anche dei grandi limiti come scrittore, visto che nei temi d'italiano andavo molto male, ma sapevo che sarei diventato uno scrittore. 

Dopotutto, di tutte le altre cose, in seguito non mi è più importato nulla. Le facevo perché dovevo farle, ma non mi importava nulla. 

Benché in due occasioni sono stato vicino a toccare i vertici di una grande carriera, in altri ambiti occupazionali, ho sempre avuto in mente il mio futuro come scrittore e delle carriere me ne sono sempre sbattuto

Certo non ne parlavo con tutti. Anzi non ne parlavo quasi con nessuno. In realtà le prime persone a cui ho confidato questo obiettivo mi hanno quasi deriso. Magari pensavano fossi un po' limitato. Qualche persona mi vedeva in modo enigmatico. La troppa fantasia a volte credo mi faceva apparire un po' tonto

Con le donne, nonostante abbia sempre avuto un certo fascino e non sia mai stato realmente solo, sono sempre stato visto in modo enigmatico, troppo particolare. Ma solo per questo motivo: solo perché non dicevo loro che volevo fare lo scrittore. 

Qualcuna mi ha disegnato addosso fantasie senza senso ma la verità era solo una e soltanto una: volevo fare lo scrittore. Non era semplice parlarne, se passavi la giornata a cercare di vendere sistemi CAD

Non era semplice parlare dei tuoi racconti se la tavoletta grafica non aveva intenzione di funzionare. Non era semplice raccontare la trama del romanzo che avevi in mente alla tipa incontrata al banco. Credo sia così per molti scrittori. 

Ma alla fine è impossibile non fare ciò che si ha in mente

La verità e ciò che avete dentro viene sempre a galla. Se ci trovate un vero valore, in quello che volete fare, è impossibile che ciò non si realizzi e che non vi faccia migliorare giorno dopo giorno come persona. 

Vale in tutti i campi, sappiatelo. 

Vale per tutti gli obiettivi con una valore alla base. Vale per tutti i sogni di una vita. Quasi senza volerlo troverete tutti i modi possibili per farlo. Manderete al diavolo mezzo mondo per farlo. Litigherete con chi cercherà di impedirlo. 

Ma non c'è scampo, sappiatelo: è impossibile non fare e diventare ciò che si ha in mente se ci si tiene davvero

Vi voglio bene. 

Grazie.

6 commenti:

  1. Già!
    Per dirla con le parole di un brasiliano famoso
    "Ognuno ha è persegue una proprio Leggenda Personale"
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una frase che mi è venuta e l'ho usata come titolo, ma è pure una cosa che penso davvero!
      Ciao!

      Elimina
  2. Soprattutto bisogna crederci fortemente alla faccia di tutti

    RispondiElimina
  3. Crederci e provarci, questo si. Ma non credo proprio, caro Ferruccio, che tutti i più testardi e pervicaci abbiano sempre ottenuto quello che si erano prefissati. Primo perché il destino è comunque sconosciuto e tira scherzi di ogni specie, secondo perché altrimenti sfateresti il compito principale del Sogno Più Grande, che è quello di non essere mai esaudito. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro dobbiamo essere noi i comandanti della nave!

      Elimina