sabato 8 aprile 2017

Viva la vida

Tra le pagine statiche ho notato che ha un particolare successo Viva la vida. Un raccoglitore di contenuti che spesso vanno oltre l'aspetto letterario e puramente culturale. Cosa c’è scritto? Dovete solo sfogliare la pagina statica per capirlo. 

Se avete un po' di tempo e un po‘ di voglia, oggi, domani e magari anche durante i giorni della prossima settimana, fate un giro tra i post che ho pubblicato in questi anni e che trovate nella pagina statica Viva la vida

Non ve ne pentirete, ne sono convinto e perdonatemi se vi posso sembrare un poco presuntuoso scrivendo questo. 

Ecco non so se l'ho chiamata in maniera impropria e non ho ancora capito, in tutta sincerità, se i tag che ho usato per raggruppare i contenuto (benessere e lifestyle) possono essere adatti e andar bene, ma oggi mi sento nel modo giusto per richiamare e mettere nella vetrina settimanale tutte queste cose con la speranza che possano essere di vostro gradimento e che possano anche ritornare un po‘ in vita. 

A dire il vero, qualche giorno fa, mentre preparavo il post pensavo quasi di mettere una lista dei migliori articoli, come ho fatto tante altre volte: cose come una Top Ten o come una Top Five, ma facendo una verifica mi sono reso conto di come possa essere difficile cercare di trovare un meglio tra il centinaio e passa di contenuti pubblicati e lascio a voi il compito della scelta. Intanto, non faccio fatica ad ammettere che sono contenuti e articoli che fanno prima di tutto bene al sottoscritto. 

Per tanti motivi, magari come metodi di auto aiuto, magari per altre cose ma sono sicuro che questi motivi probabilmente saprete coglierli da soli. 

Ed è per questo che sono convinto che anche voi ne potete trovare giovamento. 

Ci sono molte tematiche che pur essendo in qualche modo legate ai libri hanno un valore per conto mio universale e non sono strettamente incanalate in un solo e unico contesto narrativo. 

Nel mio caso mi fa sempre piacere rileggere certe cose scritte magari qualche anno fa e mi sorprendo, a volte, valutando ciò che ho scritto, tanto da chiedermi se sono stato io (nel bene e nel male). 

Se lo desiderate segnalatemi pure qualche post che vi è piaciuto in modo particolare o che avete trovato interessante: per qualcosa che vi ha trasmesso o magari per qualcosa che vi ha emozionato. Basta no?

Vi voglio bene. 

Grazie.

2 commenti:

  1. Eh, immagino: come fare a scegliere i migliori post?
    E' già difficile per noi, farlo in modo non soggettivo...
    In generale trovo tutti i tuoi post interessanti, specie quelli sui primati letterari di generi che nemmeno avevo mai considerato: son sempre belle curiosità :)

    Moz-

    RispondiElimina