martedì 18 aprile 2017

Quindici minuti di gloria del troll

Uno dei vantaggi nel fare blogging, per conto mio, consiste nel ricorrere ogni tanto anche a contenuti frutto di uscite estemporanee di troll e altri personaggi patetici che infestano il web e la rete. Chissenefrega dei vostri blog mi è stato infatti suggerito da un commento anonimo giunto nei giorni scorsi. Insomma tutto può essere preso come spunto per un articolo. 

Se ci fosse un legame con la storia, un titolo del genere, potrebbe passare quasi come un Motto dannunziano, ma non c'è nulla di poetico ad una prima impressione e difficilmente il colpevole sembra in possesso di un benché piccolo briciolo di cultura. A ben vedere pare solo il frutto di tanto astio. 

Il commento sembra solo una sensazione di rancore per qualcosa che non è comprensibile per il suo cervello, o forse si tratta solo di invidia, di quella più povera e becera, tipica degli ignoranti e degli zoticoni. 

Dopotutto se una persona perde del tempo, tanto o poco che sia, nel commentare anche in modo poco simpatico il post di un blog, è in netta contraddizione con il commento vero e proprio e non può essere citato come un soggetto con qualità positive. Insomma uno non commenta 


“Chissenefrega dei vostri blog” 



se davvero non gliene frega nulla. Pare più il desiderio di prendersi i classici quindici minuti di gloria e di celebrità. E io glieli concedo! In realtà sono sempre incuriosito da questi comportamenti, come da tante altre cose che in maniera negativa si propongono sul web. 

Capire che fastidio ti può dare un blog o un blogger da obbligarci a lasciare un segno negativo nascondendoci dietro l’anonimato la ritengo quasi una patologia e vi confesso che sono molto curioso di capire come voi vedete e misurate questo modo di fare. 

Lo so, molte volte, si consiglia di lasciar perdere. Dare corda a troll e a personaggi del genere si dice che non porti da nessuna parte. 

E forse questo post è del tutto inutile. Ma voglio proprio far sentire prezioso questo suo commento (mai pubblicato). 

Voglio provare a immaginare cosa prova mentre si vede innalzato al rango di protagonista. Magari si sente salire dentro qualche emozione. Magari prova un qualcosa mai provato prima. Magari si sentirà una specie di dio in terra. Purtroppo la sua gloria sarà effimera. 

Tutto sarà legato alla fase attiva di questo articolo. E poco alla volta ci si dimenticherà di lui. Il suo anonimato prendere il sopravvento anche sul suo stesso essere. Trasformandolo in un soggetto del tutto senza importanza. Ma nel frattempo divertiamoci

Vi voglio bene. 

Grazie.

9 commenti:

  1. Gente invidiosa e cattiva, penso. Gente che non ha nulla da fare e non ha nemmeno il coraggio di ammetterlo. Neppure con se stessa. Crede di ridere ma dentri rode.
    Diciamo che se il commento non è offensivo lascia nessuna traccia. Se è offensivo e lesivo nei confronti di lettori e blogger credo che bloccarlo non sia male anche se si sa già che un tipo così esce dalla porta e rientra dalla finestra.
    Buona giornata a te Ferruccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Crede di ridere ma dentro rode."
      Sì, così, e mi ha dato uno spunto

      Elimina
    2. :) Bene! E io attendo di leggerlo

      Elimina
    3. Avevo letto male ahahaha ho letto mi HAI dato. Porta pazienza! La febbre ha fuso l'unico neurone funzionante 😊

      Elimina
  2. Trovo sempre incredibile come i troll non abbiano nemmeno il coraggio di usare un nickname, ma scelgano sempre la fogna (che non dev'essere tale per forza, ma tant'è...) dell'Anonimo. Cioè, anche se usassero un nickname non saremmo in grado di rintracciarli comunque, un blog non è certo un'agenzia investigativa...

    RispondiElimina
  3. Il famoso "parlate male ma parlatene" trova nell'episodio la massima essenza... ti invidio quel messaggio... significa che sei prepotentemente fuori da quell'anonimato dove si nasconde l'omino. ..che comunque rappresenta utenza reale... sei letto Ferruccio...invidiato e di conseguenza anche vilipeso da i più poveri. ..ma ci sei. Colpisci su più strati. Io ad esempio sto nel mio cortiletto, mi legge solo chi mi vuole bene al massimo... frustrante..😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco forse ho solo cominciato con il blog prima di te. Arriveranno anche da te!
      Il tuo commento però mi dà la carica opposta del troll. Grazie

      Elimina