domenica 8 gennaio 2017

Menù della Befana con Ernest Hemingway

Concludiamo i pranzi di queste festività con questo Menù della Befana preso dai romanzi di Ernest Hemingway

Ci sono spezzoni presi un po' da tutte le opere, da Addio alle armi a Il giardino dell’Eden, da Festa mobile ad altre chicche del maestro. Mi esce un pranzo che parte dall'antipasto sino al dolce. Piatti con dei piccoli brani di grande letteratura di uno dei grandi maestri della narrativa mondiale. Lo sapete! 

Non potevo dimenticarmi di lui e perdonatemi se mi sono preso qualche licenza di troppo. 


Antipasti: 

Ostriche - Chiusi il racconto nel taccuino e lo riposi nella tasca interna e ordinai al cameriere una dozzina di portugaises e mezza caraffa di quel vino bianco secco che loro avevano… Mentre mangiavo le ostriche con il loro leggero sapore metallico che il vino ghiacciato cancellava lasciando solo il sapore di mare e il tessuto succulento, e mentre bevevo da ogni valva il liquido freddo e lo annaffiavo col frizzante sapore del vino, perdevo quel senso di vuoto e cominciavo ad essere felice e a fare progetti. 
---> Festa mobile in tavola 



Primi piatti: 

Maccheroni al forno - Presi il temperino, lo aprii, pulii la lama e raschiai la superficie sporca del formaggio. Gavuzzi mi offrì il catino di maccheroni... 
---> A pranzo con Frederic Henry in Addio alle armi di Ernest Hemingway 



Secondi piatti: 

Branzino ai ferri - Avevano fame all’ora di pranzo e la bottiglia di vino bianco era fresca e lo bevvero mentre mangiavano la rémoulade di sedano e le piccole radici e i funghi sottaceto nel grosso vaso di vetro. Il branzino fu fatto ai ferri e le striature della griglia risaltavano sulla pelle argentea e il burro si fondeva sul piatto caldo. 
---> A pranzo nel romanzo Il giardino dell’Eden 

Beccaccia con soufflé di patate e purè di castagne - Per cena mangiammo la beccaccia con soufflé di patate e purè di castagne e insalata e uno zabaglione per dessert... 
---> A pranzo con Frederic Henry in Addio alle armi di Ernest Hemingway 

Maialino al forno - Pranzammo da Botin, al piano di sopra. È uno dei migliori ristoranti del mondo. Mangiammo porchetta arrosto e bevemmo Rioja Alta. Brett mangiò poco. Non mangiava mai molto. Io mangiai moltissimo e bevvi tre bottiglie di Rioja Alta. 
---> Il ristorante più antico del mondo 



Dessert: 

Torta di ciliege - Finalmente mentre stavamo mangiando la torta di ciliegie e bevendo un’ultima caraffa di vino disse… 
---> Festa mobile in tavola 

Vi voglio bene. 

Grazie.

2 commenti:

  1. Cherry-pie!! **
    Si trattava bene, devo dire.
    Beccaccia no, ma soufflé sì :)

    Moz-

    RispondiElimina