lunedì 12 dicembre 2016

Il primo prosimetro della storia

Oltre al torrente che dà il nome alla valle (Valvarrone) dove si trova Premana, paese in cui io sono nato, si possono trovare sul web quattro personaggi storici del mondo latino con la voce Varrone nel nome: Gaio Terenzio Varrone, Marco Terenzio Varrone Reatino, Publio Terenzio Varrone Atacino e Aulo Terenzio Varrone Murena. 

Ora con mia enorme sorpresa scopro che il secondo della lista, Marco Terenzio Varrone Reatino, si lega in modo particolare sia al mio blog, sia, per via traversa, alla mia persona. 

Tanto per cominciare Marco Terenzio Varrone è il titolare del record culturale odierno, l'autore cioè de Il primo prosimetro della storia

L’opera in questione è la Saturae Menippeae, un lavoro che mette insieme prosa e poesia. 

Adesso dei 150 libri originali non è rimasto quasi nulla, visto che sono pervenuti a noi soltanto 600 versi e una novantina di titoli: ciascun operetta, infatti, recava un proprio titolo. Ne aggiungo tra virgolette un esempio sia in originale, sia tradotto in italiano, tutto per dare un’idea di che tipo di lavoro si tratta: 

«Vitium uxoris aut tollendum aut ferendum est. Qui tollit vitium, uxorem commodiorem praestat; qui fert, sese meliorem facit.» 

«Un difetto della moglie si deve o correggere o sopportare; chi riesce a correggerlo, rende la moglie più tollerabile; chi lo sopporta, migliora se stesso.» 

Certo un genere neanche abbandonato visto che tocca in maniera marginale anche best seller lettarari contemporanei come Il signore degli anelli e in misura minore Carti Orfici del poeta Dino Campana

Ora, tuttavia, abbandoniamo un istante questo record per parlare del secondo punto in questione. Questione che più da vicino riguarda la mia valle e il paese dove sono nato. 

Ho sempre saputo che il nome era stato preso da un personaggio latino, anche se non avevo mai letto nulla di preciso al riguardo. 

Così quando preparando questo particolare Record culturale si è presentato Marco Terenzio Varrone Reatino, come colui che ha dato il nome alla mia valle, mi sono quasi esaltato. Ha una strana assonanza questo legame. Mi rende ancora più cosciente del valore che queste piccole segnalazioni possono rivestire nel tempo. Qualcosa che mi lega addirittura indissolubilmente al mio mondo d’origine… 

Già, ora mi è piuttosto facile immaginare, poco prima della nascita di Cristo,  il prode propretore che si toglie la lorica e l’elmo piumato e poi si sdraia in uno di quei pianori tipici delle mie zone e inizia a scrivere i suoi versi in prosa incurante di nostri modi barbari di allora… 

Vi voglio bene. 

Grazie. 

Fonti: Book Google

6 commenti:

  1. Certo con quei nomi deve essere facile confonderli l'uno con l'altro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo anche io, anche se la fonte di book google lega proprio il nome dell'autore con il torrente vicino a casa mia!

      Elimina
  2. Che bravo Terenzio, sant'uomo che corregge e sopporta i difetti della moglie...
    Naturalmente lui, in quanto maschio latino (nel senso letterale del termine), non aveva difetti da correggere o da tollerare :-D

    RispondiElimina