lunedì 31 ottobre 2016

La prima Cell phone novel della storia

Cosa volete che vi dica: la sensazione che il primato letterario di oggi sia allucinante non me la toglie di dosso nessuno. Lo confesso: sono rimasto scioccato quando l'ho trovato: La prima Cell phone novel della storia

Per trovarlo ho dovuto percorrere la Via della seta a cavallo e poi attraversare il Mar del Giappone a nuoto e sbarcare in Giappone e incontrare un giovane scrittore senza nome, noto soltanto con lo con lo pseudonimo di Yoshi che pubblica il suo primo romanzo per cellulare. 

Siamo nel nel 2000 e il romanzo si intitola Deep Love: Ayu no monogatari, il primo di una serie, incentrati sulla figura Ayu, una ragazza del liceo. 

Una prostituta? Così sembrerebbe a tutta prima. In un mondo sporco in cui prostituirsi è soltanto un modo come tanti per guadagnare dei soldi. 

Un romanzo scritto al cellulare in piccoli capitoli in base al tipo di cellulare usato da cui è nata una serie e una serie poi trasformata anche in Manga e sceneggiati per la televisione, tanto per evidenziare il grosso successo ottenuto, anche se per la critica letteraria non c'è nulla di valore. 

Ma nel frattempo  aggiungiamo un altro tassello a una rubrica che sembra non avere mai e mai fine, anche perché molte volte, siete voi ad aiutarmi! 

Vi voglio bene. 

Grazie. 

Fonti: Deep love

4 commenti:

  1. Quasi quasi mi hai fatto venire voglia di cercarla, questa phone novel.
    Chissà se l'hanno anche tradotta in italiano?

    RispondiElimina
  2. Vado un po'a memoria, ma nel 2010 ci fu anche un esperimento italiano, che era anche interattivo, portato avanti da Vito Di Bari, Sociale Killer mi sembrava il nome del progetto

    RispondiElimina