giovedì 22 settembre 2016

Quando scrissi i ragazzi della via Pál

Nel post i Cinque libri che avrei voluto scrivere sono citati i romanzi che avrei firmato con piacere. Tutti capolavori che ho letto, alcuni più di una volta e anche in tutte le salse. 

Rivedendolo però mi sono ricordato che non è presente nella lista I ragazzi della via Pál di Ferenc Molnár

Un romanzo che mi è sempre piaciuto e che ho visto in qualche modo anche dal vivo, dopo una visita a Budapest

Un romanzo che ho sognato pure di aver scritto. 

Quando lo scrissi in sogno ero solo un ragazzino e non avevo mai visto Budapest. E penso che sognai di scriverlo dopo aver visto il film (forse il primo in cui mi immedesimai profondamente) e dopo aver saputo che era tratto da un libro. 

Libro che lessi qualche anno dopo in realtà, forse con meno enfasi ma lo stesso con molto piacere. 

Dopotutto il suo autore e i luoghi del suo romanzo li ho cercato anche nelle vie di Budapest:

Erano le dodici e tre quarti. Proprio in quel momento sulla cattedra del laboratorio di scienze naturali, dopo lunghi e scoraggianti tentativi, nella fiamma incolore del becco di Bunsen apparve finalmente, anche se un po' svogliata e quasi solo per non deludere tanta attesa eccitata, una luminosa striscia color verde smeraldo: provando in tal modo che una data combinazione chimica, che secondo l'affermazione del professore avrebbe tinto di verde la fiamma, effettivamente l'aveva tinta di verde. E, alle dodici e tre quarti in punto, proprio in quel momento di giubilo, nel cortile d'una casa vicina si mise a suonare un organetto, spazzando via di colpo l'atmosfera solenne del grande avvenimento. La finestra era spalancata in quella tiepida mattinata di marzo, e le note, trasportate da una brezza primaverile, invasero l'aula. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

6 commenti:

  1. Mi sa che questo non lo lessi, sai.. o forse me ne sono dimenticata? Certo che si parla oltre quarrant'anni fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno di quelli che sempre in mente con affetto!

      Elimina
    2. Io invece proprio non ricordo.
      Pensandoci un po' mi è venuto in mente Pattini d'argento ma quello.... vorrà dire che non l'ho mai letto? O soltanto che sta arrivando l'alzeimher? :)

      Elimina
    3. E come faccio? Di 2 nonne una ce l'ha e l'altra quasi.
      Io...son sulla buona strada 😆

      Elimina