martedì 16 agosto 2016

Il mio amico Charles Bukowski in arte Chinaski

Oggi sarebbe il compleanno di Charles Bukowski in arte Chinaski

Ho già parlato di lui varie volte e mi sembra la giornata ideale per riproporre gli articoli che lo tratteggiano. Buona lettura e sopratutto auguri: 

Bukowski sentiva una grande affinità con i senza tetto che saltavano da un treno all’altro negli anni trenta e quaranta, ma lui non fu mai in grado neanche di fare l’autostop. 
---> Tanti auguri Henry Charles Bukowski in arte Chinaski 

Vi sentite dei piccoli Charles Bukowski. Be’ l’elenco di libri e di autori che segue non è affatto esaustivo, ma dà un’idea di quali fossero le sue preferenze letterarie. 
---> Gli scrittori e i libri preferiti di Charles Bukowski 

Il sedici agosto del 1920 ad Andernach, in Germania, da padre statunitense di origini polacche e tedesche, Henry Bukowski, e da madre tedesca, Katharina Fett, veniva al mondo Heinrich Karl Bukowski, meglio conosciuto come Charles
---> Mai letto Bukowski? 

Bukowski lo scoprì da giovane quando, a stomaco vuoto e spesse volte ubriaco, andava a fare le sue letture nella biblioteca di Los Angeles, nel centro della città. Era il posto ideale per rifugiarsi quando non aveva niente da mangiare o da bere; o quando doveva fuggire dalla padrona di casa che lo inseguiva per i soldi dell’affitto. In biblioteca, almeno, in mezzo a una miriade di barboni addormentati sopra i libri, trovava un gabinetto in caso di bisogno. 
---> Io sono Bandini, Arturo Bandini 

Vi voglio bene. 

Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento