lunedì 6 giugno 2016

Il re degli scrittori umoristi

Per questo lunedì mi sono andato a prendere o forse a inventare un Record culturale che non sarà facile digerire, tuttavia Wikipedia me lo cita come Il re degli scrittori umoristi ed ho pensato di metterlo a catalogo, confidando nella vostra comprensione. 

Si parla di Sir Pelham Grenville Wodehouse, conosciuto come "la pulce ammaestrata della letteratura inglese" in virtù della sua scrittura raffinata, per la sua prolifica produzione e per le trame complesse delle sue storie. 

Autore di molti libri e non solo, Wodehouse ha come punto di forza della sua narrativa la serie di Blandings: una serie che ha a che fare con gli aristocratici abitanti del fittizio Castello di Blandings, in particolare con l'eccentrico Lord Emsworth, un nobile ossessionato dalla sua scrofa da competizione. 

Solo a leggere queste ultime informazioni mi verrebbe da approfondire maggiormente il discorso su questo originale primatista, visto che non ho mai letto nulla di suo. Anzi anche questa volta devo ammettere la mia completa ignoranza e magari potete aiutarmi: intanto aggiungo l'inizio di un suo lavoro. 

La luna che con consumata esperienza presta servizio al Castello di Blandings e dintorni era quasi piena, e già da alcune ore l'avito maniero di Clarence, nono Conte di Emsworth, era inondato dai suoi raggi d'argento. Essi sbirciavano rispettosamente la sorella di Lord Emsworth, Lady Hermione Wedge, che si spalmava il viso di crema nella Camera Azzurra; e attraverso una finestra aperta si intrufolavano nella Camera Rossa, dove c'era qualcosa che valeva davvero la pena di guardare: Veronica Wedge, la splendida figlia di Lady Hermione, che fissava il soffitto sdraiata sul letto e sognava di avere qualche bel gioiello da sfoggiare per l'imminente ballo della Contea. Naturalmente una bella ragazza non ha bisogno di altri gioielli oltre alla giovinezza, alla salute e al suo fascino naturale, ma chiunque avesse voluto farlo capire a Veronica avrebbe dovuto sudare sette camicie. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

4 commenti:

  1. Lo conosco soltanto perché letto da un'amica, che poi me lo ha suggerito! Non saprei indicare alcun titolo da cui iniziare, però! :P

    RispondiElimina
  2. Sul lord con la scrofa da competizione ho visto un film che mi era piaciuto molto, forse lo hanno tratto da questo autore...in ogni caso mi intriga, lo leggerò con piacere. Riguardo alla letteratura umoristica voglio ricordare un contemporaneo che trovo molto simpatico e fine umorista: Douglas Adams , genere fantascienza o fanta- sociologia se vogliamo . La sua opera più famosa è la guida per l'autostoppista galattico e poi c'è tutta una serie di romanzi a continuazione del primo. Per chi non lo conoscesse mi permetto di consigliarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grande Douglas Adams. Anch'io ho in mente il film che citi, ma non so se sia preso da Sir Pelham Grenville Wodehouse

      Elimina