sabato 14 maggio 2016

Grandi libri consigliati sulla mia vetrina

Credo sia molto facile capire quali siano i miei gusti a livello di opere di narrativa. Naturalmente intendo quella celebrata. 

Ci sono molti post al riguardo sul mio blog, ma oggi voglio ripresentare dieci titoli che ritengo i Grandi libri consigliati sulla mia vetrina

Ce ne sono molti altri, ma questi li ritengo tra i più popolari. Un modo, utile, anche per ripresentarli. 

1 - Non è sicuramente il libro più bello che abbia letto: d’altronde la scrittura lascia a desiderare secondo il mio modesto parere. Tuttavia si tratta di uno dei lavori più sconvolgenti che mi siano capitati tra le mani. 
---> In vetrina con American Psycho 

2 - Questo splendido libro da mettere in vetrina mi è stato suggerito dalla lettura di alcuni articoli riguardanti David Foster Wallace postati sul blog de Il grande marziano
---> In vetrina con La scopa del sistema 

3 - Le mille luci di New York, titolo originale Bright Lights, Big City è il primo romanzo di Jay McInerney, scritto quando l’autore aveva soltanto 29 anni. 
---> In vetrina con Le mille luci di New York 

4 - Ci sono libri che commuovono. Nel mio caso - uno di questi - è In fondo alla palude di Joe R. Lansdale, il romanzo con cui lo scrittore texano si aggiudicò nel 2001 il Premio Edgar
---> In vetrina con In fondo alla palude 

5 - Romanzo conosciuto da tutti suppongo, Le avventure di Tom Sawyer è ambientato agli inizi dell'Ottocento e risulta essere un fedele ritratto della società e delle tradizioni del Sud degli Stati Uniti. 
---> In vetrina con Le avventure di Tom Sawyer 

6 - Credo si tratti di uno dei libri più belli che ho avuto modo di leggere negli ultimi anni. 
---> In vetrina con Cavalli selvaggi 

7 - Non ho vergogna a dirlo. Per conto mio è uno dei libri più belli e struggenti che abbia mai letto. Ora complice il fatto che tra poco uscirà la quarta trasposizione cinematografica del romanzo capolavoro di Francis Scott Fitzgerald mi sono ricordato di postarlo come copertina. 
---> In vetrina con Il grande Gatsby 

8 - Non esiste, sulla faccia della terra, un libro come Fiesta (Il sole sorgerà ancora) di Ernest Hemingway che ho letto così tante volte. Molte pagine le conosco a memoria. Mi basta chiudere gli occhi e me le vedo passare davanti. 
---> In vetrina con Fiesta 

9 - Ecco un romanzo di quelli tosti tosti: Tropico del Cancro. Un libro che letto nel periodo sbagliato può costarti caro. Qualcuno - Henry Miller stesso forse - ha definito quest’opera autobiografica surrealista. 
---> In vetrina con il Tropico del Cancro 

10 - Terzo appuntamento e questa volta sono io a scegliere il brano del libro da mettere sulla copertina della mia pagina facebook. Si tratta dell’incipit di Grande fiume dai due cuori, gioiellino letterario contenuto, oltre che nella raccolta de I quarantanove racconti, anche nella raccolta de I racconti di Nick Adams di Ernest Hemingway. Immancabile per chi ama la letteratura. 
---> In vetrina con I racconti di Nick Adams 

Vi voglio bene. 

Grazie.

9 commenti:

  1. Vedo che in vetrina c'è anche 'Il Tropico del Cancro'... ottimo libro ma non il capolavoro di Miller, secondo me. Scusate se mi permetto di scrivere ciò, ma dai 15 anni in poi io vivo praticamente con questo "old mate" di Brooklyn... Del grande Henry io consiglio sempre 'Plexus', romanzo drammatico-umoristico che dipinge bene l'approccio di un uomo moderno con la letteratura e la vita. Leggetelo e poi saprete dirmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Peter, sei sempre prezioso con i tuoi commenti!

      Elimina
  2. " Pip grandi speranze" C. Dickens.
    Avevo 12 anni quando lo lessi ed è stato il libro che ha destato la mia passione per la lettura.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Belle scelte! Alcuni autori mi attendono (a breve, spero) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che sei una persona che non perde tempo!

      Elimina