sabato 9 aprile 2016

Le forbici e i coltelli di Premana

Prima o poi Le forbici e i coltelli di Premana dovevano finire sul mio blog e occupare la mia vetrina settimanale

Ci sono nato in questo paese di poco più di duemila abitanti, in cima alla Valvarrone e instradato nella Valsassina, legato da secoli alla tradizione della lavorazione del ferro. Paese che è anche la sede proprio di un distretto legato alla produzione delle forbici, dei coltelli e di tutti gli altri articoli da taglio. 

Una tradizione nata in tempi antichi, quando la presenza di minerali di ferro fece sorgere una attività siderurgica che utilizzava per funzionare il carbone di legna ricavato  dai ricchi boschi che circondano la zona e la forza dei corsi d'acqua. 

Adesso ci sto quando posso e, quando sono via, ho voglia di tornarci perché i luoghi in cui si è nati è si vissuto da bambino è difficile toglierseli di dosso. 

Be' vi confesso che ho sempre desiderato scrivere di Premana e delle cose che riguardano il paese e più di una volta ho pensato di creare un concorso letterario facendo leva sulle sue tradizioni. 

Ora è successo che pochi giorni fa  mi sono trovato nell'officina di alcuni miei amici e notando la loro produzione e la varietà degli articoli, è rinato il desiderio di tornare alla carica con un nuovo Concorso Letterario che abbia come tema le forbici e gli altri articoli da taglio. 


Forbici per Sarto
Vi confesso che ero quasi dell'ipotesi di creare un sito specifico per questo progetto. Poi, pensando al peso che ormai ha acquisito nel campo il mio blog, pensando al fatto che ho già proposto in passato, con successo, alcuni concorsi,  mi sono detto che metà del gioco in fondo è già fatto. 

Tuttavia,  prima di strutturare e lanciare un bando mirato, prima di coinvolgere aziende del settore ed enti, desidero  sentire un vostro parere. Magari avete dei suggerimenti cui sarò bel lieto di dare ascolto. 

Vi voglio bene. 

Grazie.

5 commenti:

  1. Il tema promette spargimenti di sangue a iosa :D

    Anche il luogo di origine della mia famiglia, dove ho trascorso una parte non trascurabile della mia vita fino ai quattordici anni, ha la specializzazione tradizionale della lavorazione di forbici e coltelli.

    RispondiElimina
  2. Ha ragione Ivano: sangue a profusione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io, ma può essere una tematica anche molto mainstream

      Elimina