martedì 29 marzo 2016

Quanti dolori blogger

Proprio vero: Quanti dolori blogger. Non è solo una frase fatta, visto che mi sono accorto di aver realizzato in appena otto mesi trenta articoli (Trentuno con questo) dedicati a tutte le problematiche che un blogger può incontrare. 

Tematiche che navigano dai problemi dovuti alla scrittura sino all'uso dei social. Potete leggerli o rileggerli tutti. Io mi limito a segnalarne cinque. Sono tutti post di valore. 

1 - Nel momento in cui mi sono trovato scritto, nel post di ieri Non c’è nessuno sul web ad agosto, la frase I dolori del giovane blogger, ho subito pensato, per non perdere l’ispirazione, alla realizzazione di una serie di post che hanno come tematica i dolori a cui spesso è sottoposto un blogger. 
La punteggiatura alla fine dei titoli dei post 

2 - Mi è passata davanti agli occhi nelle scorse settimane attraverso uno di quei siti che raccolgono massime motivazionali di personaggi celebri. Non fa una grinza detto tra noi, anche se, in effetti, per il mio post mi serve solo la prima metà della frase. 
Quello che scrivo è degno di essere letto? 

3 - Nei giorni scorsi ho sbagliato la pubblicazione di un post. Il post in questione uscirà lunedì prossimo come previsto visto che rientra nella categoria dei Record culturali. Non è la prima volta che accade. Anzi mi scuso perché nell’ultimo mese mi è successo in più di una situazione. Tipici orrori del blogger. 
Gli orrori del blogger 

4 - «Sarebbe interessante avere (per me e forse anche per altri) qualche curiosità in più proveniente da dietro le quinte. Sono impiccione, lo so, ma mi piacerebbe confrontarmi con altre realtà e imparare quanto più possibile :P.» 
Il dietro le quinte del blog 

5 - «Anch'io ho iniziato per usare il blog come "vetrina" per i miei ebook, poi ha assunto vita propria. Grazie al blog ho conosciuto tanta bella gente :-)» 
Non tutti i blogger sono buoni 

Vi voglio bene. 

Grazie.

3 commenti:

  1. Secondo me è sempre utile e costruttivo parlare delle difficoltà "comuni" - o possibili, via - sia per sdrammatizzare che per prendere il meglio e andare avanti. Ho riletto i 5 post, effettivamente tutti interessanti così come le discussione che ne sono seguite.
    Ciao Ferruccio!

    RispondiElimina
  2. Non sei impiccione, credo che il condividere questi argomenti tra noi sia utilissimo per tutti

    RispondiElimina