giovedì 28 gennaio 2016

Una rete porno

Non ho guardato nessuno dei siti i cui nomi trovate elencati nello screenshot dell'immagine che ho messo in testa a questo articolo. Posso sbagliarmi, ma dalla denominazione, così a naso, molti di questi mi sembrano tutti dei bei siti pornografici

Mi stanno letteralmente bombardando e la faccenda mi preoccupa. 

Da una parte c'è l'aspetto tecnico: non so fino a che punto tutte queste visite possano danneggiare il mio blog visto che bene non gli fanno. Ma ciò che più mi lascia perplesso è la facilità con la quale questi siti girano per il web. 

Solo con la chiave di ricerca Porno, il motore Google mette sul piatto 187.000.000 di possibilità, molte di più delle parole Amore e Cuore

Una chiave di ricerca come Una rete porno, che ho usato per il titolo, offre quasi tre milioni di link. 

Tremendo, vero? 

Nei prossimi giorni, per non correre il rischio di trovarmi qualche intervento manuale da parte dello staff di Web Master, studierò il modo per bloccare l'accesso di questi siti, ma alla luce di queste considerazioni e sopratutto di questi numeri, uno si domanda anche se non sia il caso di parlare, invece che di libri e tante altre cose di carattere culturale, di cose molto più terra a terra e vitali. 

Magari trovo anche la casa produttrice di profilattici che mi sponsorizza

Vi voglio bene. 

Grazie.

17 commenti:

  1. Se scopri il modo di bloccarli diccelo. A me fanno abbastanza schifo questi siti. Qualche anno fa mi era capitato di essere invaso da pagine porno ogni volta che facevo ricerche in rete, dovetti formattare il pc. Bastardi.

    RispondiElimina
  2. Così a occhio, mi sembra ci sia poco di porno. L'ultimo dovrebbe essere uno dei tanti siti con immagini buffe di cani e gatti, che funestano il web altrettanto e di più dei siti a luci rosse.

    RispondiElimina
  3. Una chiave di ricerca come Una rete porno, che ho usato per il titolo, offre quasi tre milioni di link.

    Tremendo, vero?

    Ma no, è il paradiso :D

    Tempo fa ho dovuto fare ricerche in rete per mettere filtro che bloccasse visite da parte di siti russi, trovando questa guida
    http://teelastory.blogspot.it/2013/03/come-bloccare-la-spam-che-visita-il-tuo.html

    RispondiElimina
  4. Credo che qualsiasi sito con un minimo di traffico subisca tentativi di spam da siti porno, che siano finti commenti sul blog, il cosiddetto referrer spam (con tanti ringraziamenti ai cretini che pubblicano le statistiche di accesso causando questo tipo di spam) o altro. Per ognuno che blocchi manualmente ce ne sono altri dieci che appaiono. È una guerra persa e personalmente mi limito a ignorare e a cancellare i finti commenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche oggi ho un'altra mezza dozzina di siti porno in visita.

      Grazie Massimo!

      Elimina
  5. Ma esattamente che cosa significa che hai visite da siti porno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella pagina Statistiche del blog c'è la voce "Origini del traffico" in cui sono elencati i link dei siti dai quali si è ricevuta visita, nel caso dei siti porno/spam/truffa la visita è effettuata dai loro bot

      Elimina
  6. Mi unisco anch'io alla domanda di Andrea... che significa? Quale danno può portare al blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo letto, poi spiegherà meglio Ferruccio, che essendo la popolarità di un sito data dal numero di visite, se tali visite arrivano da siti fuffa, google ti penalizza perché non sono vere visite, in quanto potresti tu stessa aver generato tali false visite.

      Elimina
    2. Ah... allora non credo di correre il rischio. Non ho così tante visite giornaliere. :)
      Comunque potrei guardare ma da quello a capire se il sito è fuffa o no, cee ne passa di acqua sotto i ponti!
      Grazie Michele

      Elimina
  7. Io una volta ho postato un quadro di un'artista anericana che ho definito "natura morta con orgia di gruppo" e per mesi il mio blog è stato taggato da chiavi di ricerca legate alla parola "orgia"...

    RispondiElimina
  8. Anche a me arrivano spesso commenti generici ma che concludono segnalando i loro link porno oppure venditori di articoli dello stesso genere. Mi limito a cestinarli e segnalarli come spam. Però il fenomeno a mio parere è invasivo

    RispondiElimina