lunedì 25 gennaio 2016

Lo scrittore più seguito su instagram

John Michael Green
Temevo che il titolare di questo singolare Record Letterario, legato al mondo dei social, fosse appannaggio, come Lo scrittore più seguito su facebook e come Lo scrittore più seguito su twitter, di Paulo Coelho, ma per fortuna Lo scrittore più seguito su instagram risulta essere John Michael Green

Lo scrittore e blogger, non ancora quarantenne di Indianapolis, è senza ombra di dubbio uno dei nomi nuovi della letteratura mondiale. 

Ha vinto vincitore nel 2006 il Pritz Award, nel 2006, con il suo romanzo d'esordio Cercando Alaska, inoltre risulta essere stato il primo classificato nella New York Times bestseller list del gennaio 2012 grazie al suo ultimo lavoro, Colpa delle stelle

Ora, su Instagram, ha più di un milione e seicentomila followers, contro il milione dello scrittore brasiliano. Un risultato conseguito grazie al pubblico a cui sono rivolti i suoi romanzi? 


Nel tardo inverno dei miei sedici anni mia madre ha deciso che ero depressa, presumibilmente perché non uscivo molto di casa, passavo un sacco di tempo a letto, rileggevo infinite volte lo stesso libro, mangiavo molto poco e dedicavo molto del mio tempo libero a pensare alla morte. Tra gli opuscoli che parlano di tumori o nei siti dedicati, tra gli effetti collaterali del cancro c'è sempre la depressione. In realtà la depressione non è un effetto collaterale del cancro. La depressione è un effetto collaterale del morire. 

Vi voglio bene, grazie

Fonti: Panorama 

8 commenti:

  1. Un altro nome per me ignoto... comunque l'incipit è interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parlano bene! E anche uno dei più ricchi

      Elimina
  2. I suoi romanzi mi piacciono moltissimo. Anche il suo sito è molto ben fatto.

    RispondiElimina
  3. Diciamo che c'ho provato :P Non è pessimo, affatto... ma 'na lagna -_- Ovvero, ho l'animo troppo vecchio per apprezzare queste storie. Sicuramente il suo successo da social deriva dal target cui sono rivolti i romanzi.

    RispondiElimina
  4. Ti dirò, leggendo il post mi è successa una cosa insolita. I titoli mi dicevano qualcosa, ma la mia memoria (ho già detto qui che è prodigiosa, quasi un caso Patologico!)non è riuscita ad associare li questo nome, il che, naturalmente, non depone a favore dello scrittore, e forse a me dice che sto invecchiando :-D
    Ciao ciao

    RispondiElimina