lunedì 11 gennaio 2016

Il romanzo migliore della prima decade del nuovo secolo

Per poter redigere questo Primato Letterario, sempre che si possa definire tale, ho naturalmente bisogno della vostra collaborazione e condivisione. Volevo stabilire, se possibile, Il romanzo migliore della prima decade del nuovo secolo

Ora mi rendo conto di quanto sia utopistico questo particolare sondaggio e suppongo che non sarà affatto facile trarne qualche risultato se non soggettivo. Tuttavia ci provo. 

Il singolare obiettivo è nato dopo aver notato che non esistono tipologie di questo genere di articoli. 

Ci sono post con i libri più belli del novecento

Ci sono post con i migliori romanzi russi di sempre. Ci sono articoli dedicati al libro più bello del 1999, ma nulla che ricordano il titolo del mio (naturalmente segnalatemi - se lo trovate - qualcosa di simile, altrimenti adattatevi e fate uno sforzo per partecipare. 

Il compito, dopotutto, non è per nulla complicato. Dovete segnalarmi quello che per voi è il migliore romanzo con una data di pubblicazione compresa tra il primo gennaio 2001 e il 31 dicembre 2010. Romanzo di qualsiasi genere e autori di qualsiasi nazionalità. 

Vi confesso che il post, oltre ad avere una valenza, seppur certificata da noi stessi, di carattere statistici, mi serve anche per fare un po' il punto della situazione sullo stato dell'arte riguardi ai libri letti e acquistati dal sottoscritto relativi a questo periodo. 

Per concludere vi dico che il mio libro preferito è di un autore americano, libro pubblicato nel 2006 da cui è stato tratto pure un film. Due parole nel titolo dell'edizione originale e due parole nel titolo della traduzione italiana. 

Grazie!

7 commenti:

  1. Sondaggio interessante. Io voto per l'horror Una piccola stella dello svedese John Ajvide Lindqvist, pubblicato il 1/1/2010.

    RispondiElimina
  2. Non saprei indicare un titolo, non credo nemmeno di sapere esattamente quando sono usciti i libri letti :P
    Ci penso, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo un'accurata ricerca, a fatica son riuscita a scovare un titolo letto, pubblicato nel 2010 (tradotto nel 2011, non so se "vale" lo stesso :P): Libertà di Jonathan Franzen, bellissimo *_*

      Elimina
  3. Il fatto che su un bug del genere, su un argomento del genere, vi siano pochissimi commenti la dice lunga. Ci ho provato anche io, e son giunto alla conclusione che di questi anni zero rimarrà ben poco. Credo che, a distanza di anni, possano venir ricordati solo per il Codice da vinci, per la Millennium Trilogy) che non ho letto) e per la saga di Twilight (gli dei me ne tengano ancora alla larga), e non per il valore intenso delle opere, bensì per ciò che hanno rappresentato per editori e lettori a ogni latitudine

    RispondiElimina
  4. Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini.

    RispondiElimina
  5. Ora dico quello che più ho amato ma sono consapevole che pochi lo conoscono. Il mio preferito è Quattro soli a motore di Nicola Pezzoli

    RispondiElimina
  6. Non è facile sceglierne solo uno,comunque Qualcuno con cui correre di David Grossman mi è rimasto nel cuore.

    RispondiElimina