martedì 29 dicembre 2015

Perché il like non è solo mi piace

L'altro giorno, su facebook, sono rimasto sorpreso dal commento duro e scioccato di un signore che si lamentava dei Mi Piace lasciati sotto un link

Si trattava di un articolo inerente una tragedia e sicuramente il soggetto in questione vedeva urtata la propria sensibilità, come se chi avesse messo il Mi piace stesse gioendo della situazione. Non per altro si è discusso a lungo sulla eventualità di aggiungere nel passato il pulsante Non mi piace. Atteggiamento condivisibile ma… 

Alla base di tutto, forse c’è il fatto che la maggior parte delle persone non conosce il significato del Like per la lingua inglese: lingua sulla quale è nata e si è poi sviluppata la piattaforma di Mark Zuckerberg. Significato del termine like verso cui la maggioranza delle traduzioni non rende merito, come d’altro canto lo stesso simbolo del pollice sollevato lo rende grossolano. 

Like significa molto di più di un semplice Mi piace o di un Me gusta. Like non significa solo piacere o gradire. Like vuol dire anche che mi sento come te, che posso essere in empatia con te e molti altri stati emozionali. 

Chiarito questo si capisce anche il perché dell’inutilità di un pulsante con il significato opposto e forse significa anche che non è mai fuori luogo sotto qualsiasi genere di post

Perdonatemi l'OT, se così lo vedete, ma avevo bisogno di dirlo.

Grazie!


14 commenti:

  1. Be'... scusa la schiettezza: ma cretino lui che non capisce il termine "like" che, in inglese, sta anche a "come" nelle similitudini. Comunque lo hai spiegato bene, spero quindi che i perplessi potranno capire. ;)


    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ignoranza manifesta mi fa incavolare, sempre!

      Elimina
  2. Spesso sento la battuta di chi dice ''Ma perché sotto i post tragici mettete mi piace? Cos'è che vi piace di quella notizia? Che sia morta gente?''
    Ovviamente solo domande retoriche per far più o meno sorridere con la polemica. Come fai notare tu è ovvio, per chi usa facebook da un po', che il tasto mi piace non serva soltanto a indicare che qualcosa piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe conoscere gli strumenti che si usano!

      Elimina
  3. Beh indica condivisione e sostegno. Del resto si sente la necessità del dislike, come se a parole non si potesse spiegare una posizione differente... -_-

    RispondiElimina
  4. Ottima spiegazione Ferruccio,sai quale è però il fatto? Ci sono post alcune volte che riportano delle notizie talmente drammatiche che francamente cliccare "mi piace"da quasi fastidio...di quello in effetti si tratta,siamo in Italia e le 2 paroline fanno vedere in modo distorto il vero significato della parola "like",non so se ho reso l'idea ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione ma è il tipico problema italiano: arroganza, ignoranza e presunzione

      Elimina
  5. inmfati è per evitaqre ambiguità come quelle segnalate da CervelloBacato29 dicembre 2015 10:39 sarebbe bello che fb mettesse anche il tasto non mi piace . o come su youtube mettesse al osto di tali testi i simboli pollice su o pollice giù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non serve Giuseppe, il mi piace di Facebook non è ambiguo. L'ho spiegato nel post, l'abbiamo reso ambiguo noi con la nostra ignoranza!

      Elimina
  6. Il "non mi piace" non impedirebbe alle persone di fraintendere l'uso della funzione. Nei casi dubbi, meglio rifarsi al buonsenso: il like significa essere in sintonia con chi scrive, anche se dice di avere pianto tutto il giorno. Che senso avrebbe, sennò?

    RispondiElimina
  7. Secondo me, mettere "Mi Piace" è come donare un fiore simbolico, per cui non vedo alcun motivo di contrasto con le regole del "bon ton" nemmeno su di un post che parla di sofferenze, anzi, semmai, si dovrebbe essere riconoscenti. Evidentemente non tutti apprezzano i fiori, dato che anche la gratitudine è un fiore che esce dall'anima.

    Ciao Ferruccio, "Mi Piace!" Lo posso dire? :-)

    RispondiElimina