lunedì 21 dicembre 2015

Lo scrittore più seguito su facebook

Dopo il gran numero di record letterari che ho pubblicato ho capito che uno dei problemi maggiori che incontro nel realizzare i post per questa rubrica è dovuto al fatto che spesso li dimentico per strada. 

Per fare un esempio concreto più di due anni fa ho pubblicato Lo scrittore più seguito su twitter e partendo da quello avrei potuto realizzare in sequenza un bel numero di post specifici, Più facile a dirsi che a farsi, visto che l’articolo che cita Lo scrittore più seguito su facebook lo pubblico pochi giorni prima di Natale 2015. 

Il titolare di questo singolare Record Culturale anche in questo caso è Paulo Coelho, con oltre ventisette milioni di fan (va sottolineato il fatto che mentre preparavo il post il numero è aumentato di cinquecento fan), numeri che fanno impallidire anche certi giocatori di calcio nostrani. Lo scrittore brasiliano straccia i colleghi, visto che nella classifica Fan page List non cita nessun altro autore nelle prime duecento posizioni. 

È da notare che l’autore de L’alchimista si trova al settantesimo posto tra le celebrità, subito dietro al gruppo musicale americano di alternative rock dei Paramore e appena davanti all’attrice, modella, stilista e chi più ne ha più ne metta Kimberly Noel Kardashian West

Grazie!

8 commenti:

  1. Coelho? Gran donna come direbbe Gene Gnocchi. Scherzi a parte, la cosa un po' mi sorprende, non lo credevo un animale social

    RispondiElimina
  2. Coelho davanti alla signora Kardashian-West?

    Non è un Record, è un "Miracolo" Culturale! :)

    RispondiElimina
  3. Secondo me molti son fans del "nome", ma nemmeno lo avranno letto ^_^ (Non è raro che si parli e si formulino pareri sul nulla, quindi applicherei anche a tali classifiche un criterio simile)
    Buona serata ^^

    RispondiElimina
  4. E io che pensavo che lo scrittore più seguito su Facebook fosse Fabio Volo. O meglio, la pagina anti-Fabio Volo... :)

    RispondiElimina
  5. A me non sorprende come non mi or prende il suo successo. Tuttavia si tratta di un vincere facile. Piace a molti perché dice cose di comune buon senso con parole facilissime ( forse colpa dei traduttori?) per cui il a sto pubblico lo apprezza. Personalmente non lo disprezzo ma neanche lo apprezzo. Ho letto un suo libro è da quello ho deciso di non dargli una seconda chance

    RispondiElimina