domenica 29 novembre 2015

Il risotto patrio di Emilio Gadda

Foto Pubblico Dominio
Eccomi di ritorno con la consueta rubrica domenicale dedicata alla cucina. Anche oggi abbiamo di turno un grande della letteratura italiana e anche con lui, dopo il risotto alle rose di Gabriele D’Annunzio, rimaniamo un tema di risotti. 

Parliamo di Carlo Emilio Gadda. L’autore de La Madonna dei filosofi, de L'Adalgisa e de Quer pasticciaccio brutto de via Merulana era un grande buongustaio, basta leggere qualcuno dei libri che ho citato per rendersene conto, ma la sua predilezione culinaria, da buon milanese, era il Risotto alla milanese che lui chiamava Risotto Patrio

Su Scienza in cucina di Dario Bressanini ci sono le parole dello stesso Carlo Emilio Gadda che ci spiegano come prepararlo al meglio.

Ora, però, per restare in tema letterario, da Milano ci spostiamo a Roma:

Tutti oramai lo chiamavano don Ciccio. Era il dottor Francesco Ingravallo comandato alla mobile: uno dei più giovani e, non si sa perché, invidiati funzionari della sezione investigativa: ubiquo ai casi, onnipresente su gli affari tenebrosi. Di statura media, piuttosto rotondo della persona, o forse un po' tozzo, di capelli neri e folti e cresputi che gli venivan fuori dalla fronte quasi a riparargli i due bernoccoli metafisici dal bel sole d'Italia, aveva un'aria un po' assonnata, un'andatura greve e dinoccolata, un fare un po' tonto come di persona che combatte con una laboriosa digestione: vestito come il magro onorario statale gli permetteva di vestirsi, e con una o due macchioline d'olio sul bavero, quasi impercettibili però, quasi un ricordo della collina molisana. 

Grazie.

12 commenti:

  1. Ma ha descritto il capo della squadra mobile, mica il risotto!!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pazzesco, eh... Pensa che una mi idea di tanto tempo fa è quello di postare sul mio blog ricette descritte in questo modo!

      Elimina
    2. Sarebbe una idea davvero fantastica... :)

      Moz-

      Elimina
  2. Non è patrio per me, ma adoro il risotto alla milanese *__*
    Invece, con Gadda non ho un buon rapporto XD Lui e il suo Pasticciaccio, cui aggiungo Cent'anni di solitudine di Garcia Marquez, costituiscono le mie due bestie nere della lettura :P Ma non mi do per vinta, li leggerò!
    Buona serata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando li ho letti ero di entrambi infatuato!

      Elimina
    2. Sinceramente non so spiegarmi il motivo della mia difficoltà a leggerli :P Stupisce anche me, soprattutto perché leggo di tutto. Potrei averli affrontati in tempi non ottimali - vorrei recuperare soprattutto Gadda.

      Elimina
    3. Arriverà il momento opportuno!

      Elimina
  3. Chiedo venia ma sinceramente non conosco ne l'autore ne i suoi romanzi :-( conosco molto bene però,il buonissimo risotto alla milanese :-p ...don Ciccio le macchioline sul bavero non le ha fatte con il risotto...o si ;-) ? Ciao e buona serata Ferruccio !

    RispondiElimina