sabato 29 agosto 2015

Alba Zeta di Barbara de Carolis e Maria Teresa de Carolis in vetrina

La vetrina settimanale è dedicata a una nuova pubblicazione per la collana saggistica di “Edizioni Imperium”: “Alba Zeta – Letteratura, cinema e curiosità per sopravvivere all’apocalisse zombie” di Barbara de Carolis e Maria Teresa de Carolis

Se un giorno il mondo soccombesse a causa di un virus inarrestabile, ogni umano dovrebbe cercare il modo di sopravvivere. Alcuni umani crollerebbero sotto il peso di un’ecatombe senza ritorno, altri diverrebbero dei predatori insaziabili, altri ancora si dovrebbero nascondere per sopravvivere nella disperazione più nera. L’apocalisse dei non morti è una possibilità, gli zombie potrebbero un giorno diventare reali. Questo saggio è un piccolo viaggio tra le storie che nei secoli hanno accompagnato il reale, colorandolo di angosciose presenze. Gli zombie nella letteratura, nel cinema e nelle leggende di tante culture popolano da sempre le paure di ognuno, affascinano e sorprendono nell’oscura possibilità di un’apocalisse. 


La parola zombie evoca nel nostro immaginario l’idea di una creatura non morta, o meglio un morto vivente. Anche se l’espressione “morto vivente” appare come un ossimoro, di fatto non esiste altro modo per definire gli esseri che per magia, contagio o altre cause di cui poi parleremo, riprendono vita, una sventurata forma di non morte, che li imprigiona in uno stato di puro istinto, spesso famelico e aggressivo. 



Barbara de Carolis ha iniziato a scrivere per diletto, ha collaborato con La Repubblica, svariati quotidiani locali e on-line, occupandosi prevalentemente di recensioni e articoli a carattere culturale, è presente nella collana “Strani bambini” a cura di Cinzia Tani, è stata selezionata per le antologie di fantascienza NASF 7 (Tribute) e Scritture Aliene (Albo n° 8), nel 2012 si è classificata al secondo posto al Premio Nazionale di Letteratura “Kataris”. 

Attualmente si occupa di Risorse Umane per un importante Gruppo Editoriale e collabora con due blog letterari. 



Maria Teresa de Carolis è docente di laboratori teatrali. Scrive racconti e testi teatrali da sempre. 

Ha pubblicato una serie di racconti inediti per il Corriere di Arezzo; è presente nella raccolta “Strani Bambini” a cura di Cinzia Tani. Ha collaborato con Repubblica come free lance nell’inserto Affari e Finanza. 

Pubblica poesie con Paolina Carli all’interno della rassegna “Riviviamo il centro Storico”, con il suo workshop annuale di poesia contemporanea. Scrive editoriali on line, principalmente su ambiente e diritti animali. Collabora saltuariamente con la rivista mensile AAM Terranuova


Per partecipare alla vetrina, ora anche su google plus, seguite le istruzioni su Una settimana su facebook, oppure scrivete a Ferrugianola@hotmail.com 

Grazie per la lettura!

2 commenti:

  1. Interessanti i profili delle autrici! La tematica "zombesca" non la prediligo, ma questo potrebbe essere un bel viaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Glò, te lo auguro un bel viaggio

      Elimina