domenica 24 maggio 2015

Il mio piatto salva blogger e scrittori: tagliolini al pomodoro

In un futuro quando parleranno di me e di quel gran scrittore e blogger che ero se ne diranno di ogni. 

Nel bene e nel male, ovvio. Ci sarà chi farà pettegolezzi sul sottoscritto e chi invece mi mitizzerà. Qualcuno mi avrà in gloria, qualcun altro mi disprezzerà. 

Magari, un giorno, ci sarà un blogger, o uno scrittore o un qualcuno che in un futuro farà le veci di ciò che sto facendo adesso e magari si divertirà a redigere settimanalmente una rubrica di cucina e in questa rubrica di cucina - che chiamerà cucina letteraria - si divertirà a raccogliere e a segnalare aneddoti legati al mondo dei libri e della cultura in generale e alla preferenze in fatto di cibo degli scrittori stessi e magari si metter in testa di citare o segnalare qualcosa riguardante il sottoscritto. 

Ora per evitare che vengano messe in giro bugie sul mio conto metto le mani avanti e segnalo qual è Il mio piatto salva blogger e scrittori. Certo non posso dire che sia il mio preferito. L’ho detto qui quale sia il preferito: Un piatto di gnocchi come Ismael.

C’è però un piatto che non mi faccio quasi mai mancare. Semplice e che mi permette quasi sempre di fare una bella figura anche nel caso ci siano ospiti. Ho sempre da parte una confezione di tagliolini o taglierini di pasta all’uovo. A volte fresca a volte secca ma sempre all’uovo. 

Ha il vantaggio di cuocere in pochissimi minuti e di non perdere mai la cottura. Inoltre io trovo che ha un gusto davvero particolare al palato. Può essere condita in un milione di modi ma quando sono da solo e voglio godermi qualche momento di buona tavola e ho poco tempo sono solito condirla con dei pomodorini ciliegino che metto, dopo averli puliti e tagliati in quattro parti, in un piccolo pentolino con un filo d’olio extra vergine di oliva. Non li spappolo. Li faccio solo scaldare, finché un po’ di succo si amalgama con l’olio. Una spruzzata di grana e il gioco è fatto. 

Buon appetito! 

Grazie!

18 commenti:

  1. Ieri ho comprato le tagliatelle 'pasta e fieno' e pensavo di mangiarle oggi.
    A differenza Tua, però, io ODIO il sugo fatto solo con il pomodoro e basilico, che da Noi chiamano 'sugo semplice'.

    Io ogni tanto mi diverto a cucinare la pasta, mi piace molto anche se in effetti ultimamente ne mangio pochissima perchè altrimenti mi ingrassa come un porcello.
    Il mio sugo preferito da preparare é la Norcina, é un piatto tipico umbro e il sugo viene fatto con: panna, salcicce, tartufo , funghi, pepe, e parmigiano reggiano.
    Sì, in effetti é molto, molto pesante, diciamo che sta meglio con le penne che non con la pasta all'uovo.
    Ti assicuro che un piatto di pasta così condito, se lo mangi verso le 12 ti riempe fino alla sera, poi basta un frutto e sei a posto.
    No, dopo non puoi scrivere però, ti si annebbia il cervello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo conosco- sono stato ad Assisi diverse volte, non so se è lo stesso, ma c'erano salsicce e tartufo

      Elimina
  2. Preferisco gli spaghetti, e scaldare i pomodorini con olio e un pochino di aglio tritato.
    Poi un pochino di origano di campo :)
    Ah, il pecorino. Questa è la mia variante :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo. Ma questi tagliolini all'uovo. Anche in bianco sono buonissimi

      Elimina
  3. Anch'io rilancio sul "piatto" di spaghetti al sugo semplice di Moz e passo alle tagliatelle di Massy. Credo sia perché mi piace mangiarne in gran quantità, per cui è meglio mantenersi leggeri.

    ^_^

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Ti aspetto! Un giorno o l'altro, magari capita

      Elimina
  5. Ottimo piatto salva-occasioni ;)
    Anche se gli gnocchi... *__*

    RispondiElimina
  6. Nel mio blogroll c'è il titolo del post di domani. Ho un blog preveggente?

    RispondiElimina
  7. Con una fogliolina di basilico a fine cottura quel piatto è la morte sua.

    RispondiElimina
  8. Piatto semplice ma di grande effetto,sia per il palato che per gli occhi...promosso a pieni voti :-D Ciao Ferruccio e buon inizio di settimana !

    RispondiElimina
  9. Nella mia zona è tradizione i tagliolini in brodo di carne, niente dado vegetale

    RispondiElimina