venerdì 27 marzo 2015

Sognare di vendere il nome del dominio del mio blog

Credo che questo periodo di notti ricche di sogni sia alla fine. Potrei sbagliarmi ma, il cambiamento dell’ora, da settimana prossima influirà parecchio sul mio metabolismo e sulla mia attività onirica. 

Nell’avvicinarsi al cambio fatidico tuttavia i sogni continuano a manifestarsi con frequenza e, dopo aver sognato di vendere felicità, sono stato di nuovo protagonista di una fantasia dalle connotazioni commerciali. 

Questa volta il protagonista della nottata è stato il mio blog, o più specificatamente il nome del dominio del mio blog. Cose che lasciano secco. 

In poche parole sulla porta di casa mi sono trovato di fronte un paio broker di una start up dedicata alle aste di vendita di domini per il web e con mio enorme stupore mi sono accorto che il mio Otium era sulla lista dei nomi da acquistare e distribuire sul mercato, perché molto appetibile. 

Sono rimasto lì. Ma da quello che ho scoperto c’è un mercato enorme nella vendita dei domini e pare sia un business particolarmente fecondo, specialmente all’estero, ma da qualche tempo anche in Italia il fenomeno è presente. 

I motivi per cui sono risaliti al mio nome e cognome mi sono alquanto difficili da intuire ma i due broker sapevano tutto. Erano pronti a fare carte false perché a quanto pareva che il mio blog  possedeva un dominio ben posizionato nei motori di ricerca con molte chiavi di ricerca (come poi mi hanno dimostrato in pratica) e a detta dei due esperti aveva questi cinque punti di forza: 

1 - FerruccioGianola.com è un dominio di primo livello 

2 - Ferrucciogianola.com è un nome chiaro ed esplicito, senza trattini e caratteri particolari nel mezzo 

3 - Ferrucciogianola.com ha un traffico di 1000 utenti unici giornalieri

4 - FerruccioGianola.com è un dominio di sole due parole 

5 - FerruccioGianola.com ha solo google rank 3 ma è ben posizionato in Alexa Rank 

Alla fine ho venduto il tutto per un vitalizio perpetuo, ma poi mi sono svegliato.  
Be’, in ogni caso, se il sogno si dovesse avverare venderò il blog. Ma i soldi devono essere davvero tanti, perché c’è dentro tanto della mia vita. 

Per voi lettori spero solo che una mattina non ci si presenti su Otium al posto delle mie nefandezze pseudo letterarie qualche donnina nuda (per voi uomini) o qualche maschietto in costume adamitico (per voi donnine). Almeno io spero così, ma magari è quello che desiderate. 

Grazie per la lettura!

8 commenti:

  1. E' veramente un bel Blog. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Effettivamente il tuo è un blog validissimo e non mi stupirei se il sogno si avverasse,se uno è bravo,è bravo e basta ;-)

    RispondiElimina
  3. Non dico "che peccato esserti svegliato" perché suona male, però che colpo.

    RispondiElimina
  4. Anche io temo il prossimo cambio dell'ora -_-

    Se ti capitasse: vendi! *__* E ovviamente, poi apri nuovo blog... Oh, un vitalizio consistente, lo si butta???

    RispondiElimina