domenica 12 ottobre 2014

Scrittori affamati

Nei giorni scorsi mi è passato davanti agli occhi una citazione sul cibo di un grande scrittore. 

La cosa mi ha spinto a cercare sul web voci simili e alla fine la faccenda - dato che in settimana gli impegni mi hanno impedito di aprire qualsivoglia libro alla ricerca di frasi mangerecce significative - mi ha risolto il post domenicale

Nulla di fenomenale immagino, ma che vi devono far meditare quando non avete appetito o nel caso vorreste iniziar e una dieta. 

Adoro gli scrittori affamati

"Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare" (Manuel Vàzquez Montalbàn – scrittore e gastronomo spagnolo) 

"Prima viene lo stomaco e poi la morale" (Bertolt Bretch – poeta e regista teatrale tedesco)  

"A tavola perdonerei chiunque. Anche i miei parenti" (Oscar Wilde – scrittore inglese) 

"L’entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo" (Bertrand Russel – filosofo inglese) 

"Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi!" (James Joyce – scrittore e poeta irlandese) 

"Soltanto gli idioti non sono buongustai" (Guy de Maupassant – scrittore francese) 

"Non c’è amore più sincero di quello per il cibo" (George Bernard Shaw – scrittore irlandese) 

"Gli americani mangerebbero immondizia, se solo fosse ben condita con il ketchup" (Henry Miller – scrittore americano) “ 

“Mangia fino a scoppiare. Vivi intensamente, perché poco ti manca da vivere” (Paulho Coelho - Scrittore brasiliano)

"Quando è impegnato nel mangiare, il cervello dovrebbe essere il servitore dello stomaco" (Agatha Christie - scrittrice inglese)   

Buon appetito!

10 commenti:

  1. Quella di Henry Miller è la mia preferita.

    RispondiElimina
  2. Miller ha ragione, anche perché è vero.
    In ogni caso, junk o elitario, viva il cibo in ogni sua forma^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. In verità, più che "affamati", avevo sentito dire di un luogo comune che vuole gli scrittori siano "morti di fame" ^_^

    RispondiElimina
  4. grande henry miller!
    e io mi sa che sono un po' come gli americani... ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha, l'importante è non patire la fame

      Elimina
  5. Questo punto è quello che maggiormente mi ha colpita "L’entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo" (Bertrand Russel – filosofo inglese) ;-)

    RispondiElimina