mercoledì 8 ottobre 2014

La preghiera di Haruki Murakami per il Nobel

The Guardian
La foto di un Haruki Murakami in preghiera presente su un articolo del Guardian uscito nei giorni scorsi sintetizza alla grande il momento che sta vivendo l’autore de Nel segno della pecora e di 1Q84

Bisogna capirlo: domani alla una, l’Accademia Svedese rivelerà il vincitore del Premio Nobel per la Letteratura 2014 e a quanto pare i favoriti a pari merito per ricevere il più ambito e il più grande premio letterario del mondo sono proprio lo scrittore giapponese (già tra i favoriti in altre occasioni) e lo scrittore keniota Ngũgĩ wa Thiong.

I due sono dati a pari merito e quotati 4 a 1 per vincere il premio di otto milioni di corone svedesi.  

Al terzo posto, quotata 7 a 1, c’è Svetlana Alexievich, la giornalista investigativa bielorussa, che precede il poeta siriano Adonis dato 10 a 1 come lo scrittore francese Patrick Modiano

Il romanziere americano Philip Roth e il drammaturgo norvegese Jon Fosse sono tutti  e due  a 12 a 1. Anche lo scrittore austriaco Peter Handke era dato 12 a 1, ma la vittoria recente al Premio internazionale Ibsen ha demolito le sue probabilità di vittoria quotandolo ora 50 a 1.  

Tornando a Murakami sarà la volta buona? Glielo auguro. Ricordo con piacere quando nei primi anni novanta lessi su un quotidiano le prime pagine del suo primo best seller
Un libro che acquistai, che lessi in pochi giorni e che mi piacque molto, anche se fu molto diverso da ciò che mi aspettavo. 

Ora mi aspetta 1Q84, e spero mi procuri le stesse sensazioni. 

Nel taxi la radio trasmetteva un programma di musica classica in FM. Il brano era la Sinfonietta di Janáček. Non esattamente la musica più adatta da sentire in un taxi bloccato nel traffico. E del resto nemmeno l'autista sembrava ascoltarla con troppa attenzione. L'uomo, di mezza età, era impegnato a guardare in silenzio la fila interminabile di auto che aveva davanti, come un pescatore provetto che, ritto a prua, scruta un minaccioso gorgo di correnti. Aomame, sprofondata nel sedile posteriore, gli occhi leggermente socchiusi, ascoltava la musica.

14 commenti:

  1. wow, aspettiamo aggiornamenti, allora

    RispondiElimina
  2. Allora restiamo in trepidante attesa, facci sapere com'è andata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono curioso anche io di sapere come va a finire

      Elimina
  3. Ora voglio proprio sapere come andrà a finire :D

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo sinora Haruki Murakami,nel guardare la foto mi trasmette positività,ha proprio l'aria di una bella persona e gli auguro un grande in bocca al lupo ! Tienici informati Ferruccio ;-)

    RispondiElimina
  5. Per 70.000 euro mi metterei a pregare anch'io :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No siamo sui 700.000 Euro, non 70 mila

      Elimina
    2. Sì, vedo che hai corretto. Con le corone svedesi non me la fai, le ho usate per anni :D

      Elimina
    3. Non me ne sarei accorto, grazie

      Elimina
  6. Io di Murakami ho letto solo Norwegian Hood... Devo rifarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel segno della pecora mi era piaciuto molto. Poi ho letto diversi racconti trovati in vari magazine e devo dire che ha uno stile che mi piace

      Elimina