sabato 26 luglio 2014

Se il mondo intorno crepa di Stefano Jacurti in vetrina

Un fine settimana rivolto al mondo del West. Domani sarò a Porlezza per il  Country Fest di Porlezza: The frontier days of the West
Sempre domani uscirà un post sui cibo della frontiera realizzato grazie all’aiuto di tanti amici. 

Intanto partiamo con il post di vetrina settimanale dedicato al mediometraggio Se il mondo intorno crepa di Stefano Jacurti: un western girato in Abruzzo e in Almeria e firmato in co-regia con Emiliano Ferrera

La storia narrata nel film parte da un libro trovato per caso, un libro che porta poi lo spettatore nel west ricreato dai due registi, dove sono evidenti per costumi, immagini e dialoghi i rimandi ai film di maestri del genere, John Ford, Sergio Leone, Sam Peckinpah, tanto per citarne alcuni. 

Protagonista Black Burt, detto il poeta, un folle assassino solito declamare versi prima di dar via al piombo caldo, ma nel cast ci sono anche Simone Pieroni, nella parte di Butcher Joe, un criminale psicopatico detto il macellaio, e poi lo stesso stesso Emiliano Ferrera, Claudio Vitturini, Antonio Rocco, Emanuela Ponzano, Antonella Salvucci, Willy Stella e molti altri… 

Un mediometraggio caratterizzato dalla colonna sonora di Klaus Veri e una canzone originale di Fabrizio Sartini

Solo quaranta minuti di pellicola che fanno però immaginare che cosa si potrebbe ottenere se i mezzi a disposizione fossero maggiori. 




Per partecipare seguite le regole richieste al seguente post: Una settimana su facebook, oppure scrivete a ferrugianola@hotmail.com. 

Pagina facebook del blog

2 commenti:

  1. Chi come me ha qualche anno in più ha vissuto la crescente influenza, nel campo western, che ha avuto il cinema italiano. Si potrebbe dire che gli americani hanno imparato da noi ad amare i loro idoli armati di Colt e Winchester, e vedo con piacere che la buona scuola continua :-)

    RispondiElimina