lunedì 21 luglio 2014

Record culturali o Primati letterari, siamo a duecento

Tutto è partito con il post Il libro più caro del mondo, quasi quattro anni fa, esattamente il 20 settembre 2010

Pensavo di andare incontro a un sacco di problemi, problemi che mi avrebbero costretto a fermarmi dopo appena qualche mese di lavoro e invece siamo ancora qui a inventare record culturali

Record culturali, così si chiama la pagina statica e non più primati letterari, lasciati solo all'etichetta con la quale avevo inaugurato la rubrica: titolo della pagina che ho cambiato visto che molte volte la voce avevo suscitato di ironia tra i lettori. 

Nel frattempo, però non mi sono fermato. 

200 post realizzati e redatti andando in giro sul web e sui libri a spulciare informazioni di ogni tipo. A volte curiose, a volte dozzinali (sono il primo a dirlo) ma portate avanti sempre con lo spirito indagatore di chi vuole suggerire un qualcosa che potrebbe altrimenti sfuggire. 

Abbiamo toccato molte cose, libri, fumetti, riviste e best seller, abbiamo citato Harry Potter e i film tratti dai libri di Stephen King. Abbiamo citato lo scrittore più veloce a scrivere e quello con più pseudonimi. 

Abbiamo parlato del romanzo più lungo di sempre e del ragazzino più giovane a essere pubblicato e di molte altre cose. 

Ma forse è superfluo scriverlo, li ricorderete se siete soliti visitare il mio blog. 

Purtroppo non sono ancora riuscito ad arrivare in porto con il progetto di un libro che possa raccogliere tutte queste cose. Le motivazioni che mi hanno frenato sono diverse, anche se sostanzialmente alla base c’è ancora la mancanza di un’idea originale utile a legarli tutti. 

Un’idea che mi verrà, mai fare fretta alla cose. 

Intanto vado a vanti, anche se oggi mi sono preso una piccola pausa.

12 commenti:

  1. Appena ho letto il titolo ho pensato proprio a questo: perché non ne fai un libro? :D

    Però hai ragione, devi trovare un'idea valida che li leghi e che renda il progetto omogeneo.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. già, mi sa che sono alla frutta però adesso

      Elimina
  3. Certo, non si finisce mai con i "Record Letterari". Chissà perché ogni primato è tale solo fino a quando non viene superato... :-)

    RispondiElimina
  4. Beh, l'idea potrebbe essere nei "record letterari" in sé :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, ma ci vuole in filo conduttore che leghi il tutto

      Elimina
  5. Prova a prendere ispirazione dal libro "Il guinness dei primati".

    RispondiElimina