lunedì 28 luglio 2014

Il primo Premio Nobel letterario della storia

Premio Nobel
Dopo duecento articoli uno si accorge di non aveva mai postato l’identikit del primo Premio nobel letterario della storia

Provate a dirmi che non ci vuole in una rubrica come la mia? Mica è detto che sia banale. Dopotutto se c’ho pensato dopo un tre anni non deve essere tanto usuale. Allora eccomi qui a colmare la lacuna, facile facile con le informazioni che circolano in rete. 

Il primatista è il poeta francese René Francois Armand Prudhomme detto Sully Prudhomme.  

Nato a Parigi, Prudhomme studiò originariamente ingegneria, ma si voltò presto verso la filosofia e poi alla poesia. Dichiarò come il suo intento fosse quello di creare una poesia scientifica per i tempi moderni. 

Uomo dal carattere sincero e malinconico, fu legato alla scuola Parnassus, anche se, allo stesso tempo, la sua opera poetica presenta, secondo la critica, caratteristiche proprie. 

Mai letto! 


Voi somigliate alla mia giovinezza 

1 ottobre 1862 Buona giornata. – Diritto romano, lavorato con piacere... 
Valgo più di quanto pensassi. Alle cinque intensa meditazione sulla coscienza (è e sa di essere). 
...Riflessioni sulla felicità; non si deve sognare la felicità al di fuori di quelle che sono le condizioni fondamentali dell'essenza umana; ora, la nostra essenza comporta la sazietà e la noia; la felicità perciò consiste nella soddisfazione della nostra essenza, ma nell'esercizio delle nostre facoltà; essa è una condizione terrestre.

4 commenti:

  1. Tu mai letto, io mai sentito^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Allora qui si tratta di un doppio record, giacché un primato ha il presupposto di essere primo, o il primo... e Prudhomme lo è stato tutti e due :-)

    RispondiElimina