martedì 3 giugno 2014

L'inizio della mia giornata in rete

Un post sul genere di quello odierno l'ho redatto un paio di anni fa, si intitolava Il mio modo di navigare, ma era impostato diversamente e sopratutto vi devo confessare che un paio di anni fa ero molto più dispersivo. 

Con il passare del tempo e con la maggior esperienza ho imparato a gestirmi meglio, quindi molti siti che una volta mi trovato davanti agli occhi appena accedevo a Internet sono scomparsi. I cinque che seguono sono quelli che al momento ritengo più importanti e sono i primi che controllo e passo in rassegna, ma naturalmente ce ne sono molti altri… 

1 - Strumenti Web Master: negli ultimi periodi credo sia diventato, e non a torto, il sito più prezioso per la mia attività di blogger. Lo ritengo fondamentale, perché è lì dentro che trovate la risposta ai problemi che potreste avere sul blog. Cali di visite, penalizzazioni e cose simili. Se non avete il vostro blog iscritto fatelo subito. 

2 - Statistiche Google Analytics: da quando ho tolto Histat, controllo le visite un paio di volte al giorno - sempre se tutto proceda nella norma. Se capita qualche picco improvviso gli sto addosso come un gatto, mentre se il calo è eccessivo ritorno al punto uno sperando di trovare la risposta, ma nel secondo caso ho ormai il polso delle situazione ed ho capito di solito a cosa sono legati i cali di visite. 

3 - Account Gmail: ho tantissimi servizi legati all’account Gmail. In primis mi serve per la gestione della posta e ormai all’account sono associati i profili più importanti delle persone con cui collaboro. Tutto quello che passa da google lo trovo notificato in posta e vorrei poter dire che non mi scappa nulla delle cose a cui tengo, anche se non è così. Confesso che senza Gmail non posso fare nulla con computer. Se non avete un account Gmail, createlo subito, tutto passerà da lì. 

4 - Facebook: la piattaforma di Zuckerberg non la uso più come una volta anche se molti contatti - fuori dal mondo virtuale - passano da lì. Certi appuntamenti sono fissati lì, e quando magari non mi trovano per cellulare, mi trovo il richiamo lè dentro. Ormai lo uso quasi come fosse una reazione peristaltica. 

5 - Blog: concludo la cinquina con il blog. Di solito ci passo per pubblicare l’articolo del giorno, anche se in linea di massima è sempre programmato dal giorno prima, a ma è un qualcosa che si ha dentro e nulla batte la soddisfazione nel poter cliccare sul pulsante pubblica. Controllo anche che tutto i gadget e altre cose del blog funzionino.  

Ecco questi sono i cinque siti più importanti, i primi che visito immediatamente ogni mattina. 

Ora, dubito che sia difficile dirmi quali sono i vostri in un commento.

22 commenti:

  1. Non ho un "programma" da seguire tutti i giorni. Ma è chiaro che tu hai preso il "mestiere" di Blogger molto sul serio, divenendo un bravo professionista, mentre io rimango un semplice dilettante, seppure un cultore appassionato. Ovviamente, essere un blogger professionista impone di avere una certa disciplina ed impegnarsi per ciò che è importante per il proprio Sito Web. Da amatore, la prima cosa che faccio, iniziando la mia giornata in rete, di buon mattino, vengo qui, sul tuo Blog, per "rubare" i tuoi consigli, che apprezzo molto...

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaa, mi fa piacere e spero di esserti utile, ma anche io rubo da te, spesso sei fonte di ispirazione per qualche post

      Elimina
  2. Complimenti per il post, ricco di contenuti e consigli, cercherò di farne tesoro!
    Navigando sul web la mia è una propria e vera avventura: la mia nave approda all'improvviso su siti noti, blog, forum, ed anche meno noti quando sono colpita da qualcosa di nuovo, reale e anche non. Ritengo comunque che più leggo i post pubblicati sul web e più mi rendo conto di essere un blogger limitato e ignorante, avventuriero, senza alcun programma, in balia delle onde della curiosità ma non della cultura o dei buoni suggerimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è vero, dobbiamo seguire il nostro istinto anche nel bloggare :-D

      Elimina
  3. Lavorando soprattutto nel campo dell'open source ci sono alcuni siti che controllo la mattina per aggiornarmi. Come blogger scrivo soprattutto di tecnologia e fantascienza perciò anche lì le news sono importanti. Facebook e Google+ sono i social dove trovo più aggiornamenti, soprattutto il secondo perché seguo un'intera cerchia di persone legate al mondo delle scienze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu fai sempre un bel lavoro, conosco i tuoi blog come lurkone

      Elimina
  4. Ma grazie, quante belle dritte, per me che sono tecnicamente una frana.
    Cristiana

    RispondiElimina
  5. Io la mattina controllo blog (rispondendo ai commenti sul mio e commentando i vostri) e mail.
    Un po' anche i social.

    Nel pomeriggio/sera ancora blogging e navigazione in siti tipo He-man.it, tvblog, Litfiba, Diabolik forum... :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella giornata anche la tua Moz-

      Elimina
    2. P.s. mica ho capito il tuo messaggio da me... cosa intendevi?

      Moz-

      Elimina
  6. Il mio è più tipo: controllo posta elettronica su libero, controllo commenti sul blog, controllo messaggi su anobii. Però sono ancora dispersivo, seguo diverse attività sul web (tipo forum vari per dire) che devono essere verificate singolarmente e senza possibilità di unificare in un'unica operazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho scritto che non sono più dispersivo, ma sarà poi vero?

      Elimina
  7. Io prima di tutto passo in rassegna il mio blogroll per aggiornarmi su chi ha pubblicato cosa. Leggo i post (sempre che non parlino di cose che proprio non mi interessano tipo i videogiochi o il cibo) e commento. Poi, se ho tempo, passo a Google+, dando la precedenza alle community a cui sono iscritto, e a Facebook.

    RispondiElimina
  8. ciao ferruccio ci sono dei punti che seguo anche io ma non tutti. ho scoperto da poco strumenti per webmaster, spero di imparare presto!
    ciao, Antonia

    RispondiElimina
  9. mi manca solo il primo e devo rimediare, Grazie tantissimo.

    RispondiElimina
  10. Dio, ma sei proprio un professionista, tu! Bravo.

    RispondiElimina