lunedì 5 maggio 2014

Lo Hobbit, il libro per ragazzi più venduto di sempre

È probabile che qualcuno storcerà il naso appena leggerà che Lo Hobbit, opera di John Ronald Reuel Tolkien, risulta, con oltre 100 milioni di copie vendute, il libro per ragazzi più venduto di sempre

Ma questa è un dato di fatto siccome il libro nacque, nelle intenzioni dello scrittore, proprio come fiaba per bambini.  
Il tutto è abbastanza intuibile dal tono stesso della narrazione del racconto, particolarmente colloquiale e piena di interruzioni (interruzioni sparite in parte nelle successive versioni) in cui il narratore si rivolgeva al lettore invitandolo a leggere le pagine successive per cercare di scoprire la fine della storia. 

Un libro che ebbe una vita piuttosto complicata. 

Tolkien la iniziò alla fine degli anni venti su un pezzo di carta (abitudine, o per essere più precisi, una brutta abitudine che accompagnò per tutta la sua carriera Tolkien con il risultato che molte parti dei suoi scritti risultano incomprensibili perché scritte a matita se non addirittura persi) e venne poi pubblicata dalla Allen & Unwin dopo una magnifica recensione del figlio di Stanley Unwin, Rayner, ragazzino di 10 anni. 

Secondo Stanley, infatti, trattandosi di un libro per bambini, non poteva esserci critico migliore, nel recensirlo che un bambino. Rayner veniva poi ricompensato con uno scellino a recensione. 

Naturalmente il seguito di questo romanzo - la prima versione fu pubblicata il 21 settembre 1936 - come gli appassionati di Tolkien sapranno, è costituito da Il Signore degli Anelli (The Lord of the Rings), pubblicato tra il 1954 ed il 1955 in 3 volumi. 

Qualcosa da dire? Io in ogni caso io metto tra i Primati letterari.

Fonte The richest

17 commenti:

  1. Raccontare avventure fantastiche ai nostri figli è molto importante perché così li stimoliamo a sviluppare la loro immaginazione. E poi, credo che la lettura di storie semplici e comprensibili, come queste dello Hobbit di Tolkien, coinvolga sia noi adulti che i bambini che ci ascolterebbero attentamente e senza annoiarsi. :-)

    RispondiElimina
  2. Non sapevo che l'autore fosse lo stesso, hobbit non l'ho letto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre il tempo per imparare, quando si vuole, grazie :-)

      Elimina
  3. L'han letto tutti tranne me, visto che non amo l'high fantasy :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo, Miki, che non sei il solo. Neppure io l'ho letto.

      Elimina
  4. tutti i miei cugini lo hanno letto ma io no.. sono molto curiosa adesso!!

    RispondiElimina
  5. Non ho letto il libro ma ho visto il film che è davvero bellissimo:)
    -Giobs94-

    RispondiElimina
  6. Una fiaba per bambini, dolce e tenera come solo un padre potrebbe ideare ed è proprio Tolkien che utilizza il meraviglioso mondo che ha in mente per addormentare i propri bimbi e popolare i loro sogni con nani, elfi, hobbit e draghi.
    Io non l'ho letto ma ne ho sentito tanto parlare.
    Appena avrò un pò di tempo lo leggerò!
    Un bacione
    La Fra

    RispondiElimina
  7. Un libro molto entusiasmante che lessi in 3 giorni, nonostante fosse di moltissime pagine. Un mondo fantastico dove la vita e la morte vanno a braccetto con la magia

    RispondiElimina
  8. L'ho riletto tantissime volte, e non cesso di meravigliarmi per la bellezza dello stile, oltre che della trama. Semplice senza risultare semplicistico, come invece troppo spesso succede con i romanzi per bambini.

    RispondiElimina