mercoledì 2 aprile 2014

Dieci anni di Gmail e le statistiche su Google +

Ieri è stato il compleanno di Gmail, il servizio di posta elettronica gratuito di google: dieci anni.

La data di lancio del servizio risale infatti al primo aprile 2004 e a quanto pare non è stato un pesce d’aprile, anche se solo il sette luglio del 2009 - dopo oltre cinque anni di permanenza nello status di beta - fu promosso alla condizione definitiva. 

Mi iscrissi quasi subito a Gmail, senza un motivo apparente se non quello di avere un altro indirizzo di posta, utile in caso di problemi. 

Ma alla fine di quell’anno successe qualcosa che mi fece capire il perché della sua esistenza: aprii il blog e per farlo mi fu necessario avere l’account Gmail

Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia e l’account Gmail è sempre più fondamentale, visto che i veri servizi di cui mi servo in rete passano da lì. 

E non parlo solo della possibilità di gestire la posta.  

Le statistiche del mio blog le analizzo con Google Analytics e mi serve l’account Gmail.  

I rapporti dettagliati e i problemi legati alle mie pagine web le controllo tramite gli Strumenti per Web Master e anche in questo caso mi serve l’account Gmail.  

Della piattaforma Blogger è superfluo parlarne. 

Poi c’è Google Docs utile per aprire allegati e condividerli senza doverli scaricare. 

Mi servo anche di Google Drive, il servizio web di storage e sincronizzazione online dei documenti.   

E naturalmente Google+, essenziale per per aver riconosciuta l’Authorship e sempre più necessario per la condivisione dei contenuti. 

Tra l’altro, appena ieri, grazie a Massy ho scoperto che google plus ha messo un contatore sulle statistiche relative alle visualizzazioni del profilo. 

Quasi quattro milioni e  mezzo: sbalorditivo anche se devo indagare sul funzionamento prima di esaltarmi davvero.  



Tanti auguri Gmail.

9 commenti:

  1. Certo che é uno strumento piuttosto buffo questo delle visualizzazioni.
    Io credo possano aiutare un'azienda a valutare l'influenza di un determinato utente, però
    PS: Grazie per la citazione!

    RispondiElimina
  2. Trovo che tra i tanti vantaggi che fornisce il servizio Gmail, data la terrificante scarsità della mia funzione mnemonica, sia il fatto che con una sola password si è in grado di gestire la maggior parte delle proprie risorse Web... :-)

    RispondiElimina
  3. Io accedo a queste cose con il mio account hotmail.com Oo

    Moz-

    RispondiElimina
  4. ho sempre da imparare quando passo da te!!!

    RispondiElimina